info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Prenotazione testi scolastici, Alzano dice addio alla carta con un portale dedicato
ALZANO LOMBARDO, Cronaca Bassa Valle

Prenotazione testi scolastici, Alzano dice addio alla carta con un portale dedicato

Prenotazione testi scolastici, Alzano dice addio alla carta con il portale Cedole Librarie Online.

Addio alla carta, ora la prenotazione dei libri scolastici delle scuole elementari diventa digitale: con «Comune Facile – Cedole Librarie Online», il portale online che risponde alle esigenze di Comuni, scuole, famiglie e librerie nel momento dell’acquisto dei testi per la scuola primaria. Una soluzione innovativa ed ecologica, contro gli sprechi di tempo e carta, adottata da Alzano Lombardo: «Per un’amministrazione è fondamentale poter disporre di tutti gli strumenti che consentono di rendere la vita più semplice alle famiglie, specie per quanto attiene alle procedure burocratiche, sempre troppo impegnative e che comportano sprechi in risorse e tempo», afferma l’assessore all’Istruzione e Cultura di Alzano Lombardo, Mariangela Carlessi.

Realizzato da Yamme, software house di Villa d’Almè specializzata in soluzioni tecnologiche, siti e applicazioni web per i servizi online della pubblica amministrazione, permette agli enti territoriali aderenti di gestire in modo più rapido, efficiente e senza sprechi le cedole librarie, i documenti che i Comuni devono emettere in triplice copia e le famiglie devono far validare dai punti vendita per ottenere gratuitamente i libri di testo per i figli.

La soluzione di Yamme, azienda che nel corso dell’emergenza Covid-19, rispondendo all’appello del Governo, ha realizzato e distribuito gratuitamente «ComuneFacile», un’applicazione per aiutare gli enti territoriali a informare tempestivamente i cittadini, aiuta anche le famiglie, semplificando le procedure di acquisto. I genitori non dovranno far altro che recarsi in libreria, presentando la sola Carta regionale dei servizi. 

«La gestione delle cedole librarie può essere gravosa per i Comuni – commenta   dott.  Umberto Origlia, responsabile dell’Area VII del Comune di Alzano Lombardo – soprattutto per quelle realtà che ancora si trovano nella condizione di compilare a mano i documenti o a elaborarli su pc, per poi stamparli su carta e farli distribuire nelle classi. Il portale “Comune Facile – Cedole Librarie Online” offre ai Comuni uno strumento innovativo e intuitivo, completamente online. È semplice da utilizzare, assicura un duplice risparmio, sia dei costi della carta, sia in termini di tempo, altrimenti sottratto ad altre fondamentali mansioni del personale amministrativo comunale». 

Come funziona il portale Comune Facile – Cedole Librarie Online

Con «Comune Facile – Cedole Librarie Online», raggiungibile all’indirizzo http://comunefacile.eu/cedole-librarie-online/, il Comune non deve nemmeno occuparsi dell’inserimento degli Istituti di appartenenza e dei libri. Grazie a un collegamento diretto con il sito internet del Ministero dell’Istruzione, la compilazione è automatica e a prova di errore. La soluzione di Yamme, disponibile in cloud (senza necessità, cioè, di scaricare programmi, semplicemente collegandosi online), evita un ulteriore passaggio, automatizzando anche l’incrocio delle informazioni che riguardano la classe di appartenenza dello studente. Anche la verifica della residenza degli alunni è facilitata.

«La rendicontazione, per il rimborso ai librai, è più sicura e avviene in tempo reale – continua il dott.  Umberto Origlia, Responsabile dell’Area VII del Comune di Alzano Lombardo – il Comune in ogni momento può accertare lo stato della transazione, grazie ad aggiornamenti continui dalla libreria, alla quale basterà registrarsi online. Il Comune non dovrà più verificare manualmente, cedola per cedola, se l’alunno per il quale è stato effettuato l’acquisto, è residente e, in caso contrario, procedere con la richiesta di rimborso da un altro ente».  

«Comune Facile – Cedole Librarie Online» è anche flessibile: per gli studenti con bisogni speciali dell’apprendimento o con percorsi di studio specifici, è possibile creare una lista di libri completamente personalizzata. 

«Sono già molti i Comuni che hanno scelto di passare al digitale di Yamme – conclude il Dott. Ing. Emiliano Cessi, Project Manager dell’Area sviluppo per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione di Yamme – Ranica, Alzano Lombardo, Torre de’ Roveri, Torre Boldone, Gorle, Seriate, Brembate di Sopra, Brusaporto, ma anche Segrate e Cologno Monzese. Apprezzano la semplicità di utilizzo, la possibilità di un controllo delle risorse economiche più puntuale. E l’abbandono della carta, in un’ottica di un ulteriore impegno ecologico delle amministrazioni». 

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Legambiente premia le Orobie e boccia la Regione: occorre fermare...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!