info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Ospedale di Alzano, punto nascita a rischio?
Cronaca

Ospedale di Alzano, punto nascita a rischio?

All'ospedale di Alzano è a rischio il punto nascita. Sarebbe la seconda chiusura in Val Seriana dopo quello di Piario nel 2018.

Il punto nascita nel reparto di Ostetricia e ginecologia dell’ospedale Pesenti Fenaroli di Alzano Lombardo non è ancora tornato operativo dopo l’emergenza Coronavirus che ha visto tutto il presidio ospedalierio convertirsi a struttura Covid. Questo rafforza la tesi sostenuta anche da dipendenti dello stesso ospedale, riguardo al fatto che il blocco parto potrebbe presto essere chiuso. Era già capitato nell’ottobre 2018 quando, in alta Val Seriana, era stato chiuso il punto nascita dell’ospedale Locatelli di Piario. A nulla erano valse le mobilitazioni di famiglie e politici: i numeri non c’erano, così si è chiuso.

Piario e Alzano fanno parte della stessa Azienda, la ASST Bergamo Est di cui fa parte anche Seriate, unico presidio che ha mantenuto attivo il blocco nascite durante l’emergenza. E la direzione sarebbe proprio questa: investire su Seriate e chiudere Alzano. Resterebbe così scoperto tutto il bacino della Val Seriana che dovrebbe riversarsi su Seriate, appunto, o su Bergamo. Una scelta che, se concretizzata, non troverà il benestare delle gestanti costrette a farsi anche 60 km su una strada non certo agevole e spesso trafficata per andare a partorire. Una scelta che pare dunque ancora una volta mettere in difficoltà la montagna e suoi i abitanti.

In mattinata è arrivata la smentita dell’azienda ospedaliera.

Tutti i diritti riservati ©

2 Commenti

  • Olmo ha detto:

    Pensavo si fosse già toccato il fondo con la chiusura di Piario, mi sbagliavo.

    • BEPPE ha detto:

      Sig.Olmo ha usato termini educati per chiedersi se si stanno rinco*****endo del tutto… non ho parole. Non sono complottista, lungi da me, ma la sensazione che si voglia ostacolare la vita della Valseriana in ogni modo… (chiusure ospedali, mancate zone rosse)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Il Mercatino da Forte dei Marmi fa tappa a Rovetta:...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!