info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > 200mila euro da ATS a favore dei minori vittime di abusi e violenze
Cronaca Bergamo

200mila euro da ATS a favore dei minori vittime di abusi e violenze

Oltre 200.000 euro da ATS agli ambiti territoriali per l'attuazione della misura Comunità Minori a favore delle vittime di abusi, violenze e maltrattamenti.

Ammonta a circa 206.000 euro lo stanziamento previsto per il secondo trimestre 2020 a favore degli ambiti territoriali per l’attuazione della misura Comunità Minori. Il provvedimento è previsto da apposita delibera pubblicata la scorsa settimana dall’Agenzia di Tutela della Salute.  

“Regione Lombardia, con un provvedimento del 2017 (DGR n. 7626 del 28/12/2017), riconosce contributi economici a favore dei minori, vittime di abusi/violenze o di gravi episodi di maltrattamento, accolti presso Servizi residenziali, individuati nelle Comunità educative e nelle Comunità familiari – commenta Giuseppe Matozzo, direttore socio-sanitario di ATS Bergamo – E’ un’iniziativa rilevante che, oltre a fornire un contributo economico, ha la finalità di salvaguardare la qualità degli interventi effettuati su questa delicata fascia di popolazione minorile”.  

Nel dettaglio: 

Ambito del Comune titolare della tutela e dell’onereTotale euro
Romano6.759,45
Isola Bergamasca32.770,95
Seriate18.323,90
Basso Sebino10.206,00
Valle Seriana4.060,00
Alto Sebino11.672,50
Treviglio20.374,90
Grumello3.412,50
Val Cavallina4.299,75
Bergamo38.505,50
Dalmine53.876,06
Valle Imagna e Villa d’Almè2.275,00
Totale complessivo206.536,51 euro

Comuni, Enti invianti e Strutture che ospitano il minore sono supportati dall’attività di raccordo e sostegno al loro operato svolta da ATS Bergamo, a garanzia dell’efficacia delle prestazioni a favore del minore vittima di maltrattamenti o abusi. ATS condivide con il Comune, titolare della presa in carico del minore, il cosiddetto Progetto Quadro, di cui supervisiona l’avvio, definisce gli obiettivi, ipotizza la durata, monitora e controlla l’effettuazione. “In particolare vengono supervisionate e pagate da ATS le prestazioni sociosanitarie assicurate da psicologi e psicoterapeuti che si fanno carico di seguire ed accompagnare le situazioni di sofferenza causate dai maltrattamenti e dalle violenze subite dai minori”, conclude il dottor Matozzo.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Dal 1° ottobre nelle città scattano le misure antismog ma...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!