info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Cosa prevede la riqualificazione della pista ciclabile della Valle Seriana
Cronaca Val Seriana

Cosa prevede la riqualificazione della pista ciclabile della Valle Seriana

Cosa prevede la riqualificazione della pista ciclabile della Valle Seriana. Tra i primi interventi ipotizzati il rifacimento di alcuni ponti e l’asfaltatura del tratto in media e bassa Valle Seriana.

Si è concluso ed è stato presentato oggi ai Sindaci della Valle lo studio di riqualificazione della ciclovia Valle Seriana commissionato dalla Comunità Montana. “Sono diversi gli obiettivi di questo progetto, per il quale l’ente ha investito circa 30.000 euro – spiega il presidente Giampiero Calegari -. Si tratta infatti di un progetto che ha interessato in maniera estremamente dettagliata ogni tratto della ciclovia, analizzato con riferimento allo stato attuale e agli interventi futuri, classificati in base al grado di rilevanza e all’urgenza”.

Fondamentale il tema della sicurezza e della convivenza pedoni – ciclisti

Nelle intenzioni della Comunità Montana, delineate dall’Assessore alle Infrastrutture e ai Lavori Pubblici Franco Cornolti, alcuni temi sono imprescindibili. “Nell’ambito dello studio una particolare attenzione è stata riservata al tema della sicurezza: transenne, corrimano, luoghi di innesto dei rami laterali della pista con il tracciato principale, stato di conservazione dei ponti. Altrettanto importante il tema dell’utilizzabilità da parte di pedoni e ciclisti in ogni stagione dell’anno, con specifico riferimento alla pavimentazione stradale e alla presenza di vegetazione lungo il percorso. Il tutto nell’ottica di una ciclovia non solo dedicata alle attività di svago o sportive, ma considerata una vera e propria risorsa stradale votata alla mobilità sostenibile”.

Le problematiche e gli obiettivi

Grazie a questo studio è dunque oggi possibile individuare in maniera oggettiva le problematiche più importanti presenti sul percorso ed investire con un orizzonte temporale di medio termine. Tra gli obiettivi: aumentare agibilità fruibilità e della struttura in sicurezza, con particolare attenzione alla segnaletica verticale e orizzontale e all’abbattimento delle barriere architettoniche. Importante sarà anche valorizzare il patrimonio naturalistico e culturale della zona attraverso una segnaletica specifica e omogenea, volta a indicare sia il percorso che la presenza di luoghi di particolare interesse.

Volontà della Comunità Montana è di incoraggiare lo sviluppo di nuove attività di servizi sul tracciato. Da rinnovare l’arredo urbano della ciclovia (panchine, tavoli, tettoie) scegliendo materiali duraturi, in grado di resistere agli agenti atmosferici e all’usura.

I primi interventi

Primi interventi ipotizzati sono: il rifacimento di alcuni ponti ad oggi in condizioni di criticità, l’asfaltatura del tratto di ciclovia che interessa la media e bassa Valle Seriana e tutti gli interventi di varia natura relativi alla sicurezza. Entro fine anno la Comunità Montana affiderà un incarico lo studio della restante parte della ciclovia, da Clusone a Castione della Presolana.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Dopo i mesi dell'emergenza sanitaria si ritorna a donare il...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!