info@valseriananews.it
Valseriana News > Promoredazionali > SixthContinent: spazio alla tecnologia senza dimenticare la pedagogia
Promoredazionali

SixthContinent: spazio alla tecnologia senza dimenticare la pedagogia

Nel 2020 bisogna scegliere un e-book reader o il tanto amato libro cartaceo? SixthContinent: spazio alla tecnologia senza dimenticare la pedagogia.

In una società in cui viviamo connessi quotidianamente (e costantemente) ad un tablet, un PC, uno smartphone, valorizzare le attività alternative, quali la lettura, è importantissimo. Ciò deve avvenire sin dall’infanzia poiché la lettura permette al bambino di apprendere nuove nozioni, in maniera giocosa, e non come un obbligo. In un’era come la nostra, non ci si può ancora esclusivamente ad attività anacronistiche. Per questo motivo, le attività interattive, create appositamente per incuriosire i più piccini, fanno in modo che il bambino impari grazie alla stimolazione dell’immaginazione e della curiosità e rendono il suo linguaggio sempre più ricco e vario. La lettura è considerata il migliore esercizio di allenamento costante della nostra mente. È sempre più frequente vedere bambini “smanettare” con lo smartphone o il tablet dei propri genitori. Essere a contatto con la tecnologia non è un male, ma bisogna saperla utilizzare per i giusti fini, ludici, didattici e di svago, senza diventarne schiavi.

Come si può far coesistere piacere per la lettura e tecnologia?

Una grande diatriba riguarda la definizione del veicolo per eccellenza della lettura: nel 2020 bisogna scegliere un e-book reader o il tanto amato libro cartaceo? Una risposta universale, probabilmente, non ci sarà mai. Bisogna ragionare per pro e contro o, forse più correttamente, per priorità. Sfogliare e annusare le pagine di un libro è afrodisiaco, ma non dobbiamo dimenticare la comodità dell’infilare in una qualsiasi borsa un e-book reader senza appesantirci e archiviando centinaia e centinaia di file. Gli amanti della lettura in digitale non potranno non conoscere Kobo. Il dispositivo e l’app Kobo permettono agli amanti dei libri l’accesso a oltre 5 milioni di e-book.

Gli e-book reader sono dispositivi creati appositamente per la lettura e per essere portati in giro, una comodità da non sottovalutare per chi magari viaggia costantemente e non sa come farsi passare il tempo sul treno! Soffermandoci sulla validità pedagogica per un bambino, ormai sempre più affine agli smartphone, potrebbe essere un buon mezzo per entrare in contatto sia con la tecnologia sia con la lettura e con una vasta scelta di generi per tutte le età. Nel caso non si acquisti direttamente il dispositivo Kobo, l’app gratuita dà praticamente lo stesso accesso alla cultura, ma direttamente dal PC o dallo smartphone. 

Perché acquistare le shopping card su SixthContinent?

La riflessione sulla lettura via libro o via e-book reader si riflette anche nella scelta dei regali: donare un supporto digitale o cartaceo? Considerando che la scelta di un regalo di questo tipo non è semplicea, gli amanti della lettura in digitale saranno facilitati: potranno regalare o regalarsi delle Shopping Card da utilizzare come e quando vogliono, anche sul sito Kobo. Infatti, regalare una Shopping Card su SixthContinent potrebbe essere un’ottima soluzione per chi vuole incentivare la lettura e non ha la più pallida idea di cosa acquistare!

Se si è avvezzi all’utilizzo delle card e allo shopping online, SixthContinent è un nome più che conosciuto: questo perché la piattaforma dall’utilizzo semplice, immediato e intuitivo, permette di ottenere prezzi vantaggiosi e Shopping Card digitali che possono essere usate sia nei negozi online che in quelli fisici su moltissimi brand che coprono la cura della persona, della casa, ma anche l’intrattenimento, come può essere ad esempio la lettura. Utilizzando queste card, oltre ad aver accesso diretto a uno sconto, si accumulano crediti che serviranno per sconti futuri.

Queste non prevedono un importo minimo d’utilizzo, ma possono essere utilizzate anche per più acquisti. Un ultimo, ma non per importanza, punto da ricordare è relativa all’interesse dell’azienda per i suoi clienti. SixthContinent mette al primo posto la correttezza e la trasparenza, nonostante la causa legale che sta intentando per rispondere alle accuse che le sono state rivolte e scagionarsi, mostrando la validità e la serietà dei propri prodotti e servizi orientati intimamente al cliente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Domenica 18 ottobre riparte a Parre la rassegna letteraria Parole...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!