info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Attività storiche: diverse le attività premiate anche in Val Seriana
Cronaca

Attività storiche: diverse le attività premiate anche in Val Seriana

Sono arrivati diversi riconoscimenti per attività storiche anche nei paesi della Valle Seriana. Si tratta di negozi, botteghe e locali che vantano alle spalle almeno quarant'anni di attività.

Attività storiche bergamasche: sono ben 40 i negozi, i locali e le botteghe artigiane che, nella giornata di martedì 20 ottobre, sono stati premiati da Regione Lombardia con il riconoscimento di “attività storiche”. Tutte queste attività vantano alle loro spalle almeno quarant’anni di attività. Anche in Val Seriana sono arrivati diversi riconoscimenti per botteghe e negozi, in paesi come Albino, Cene, Colere, Alzano Lombardo, Nembro, Selvino e Rovetta.

I riconoscimenti in Val Seriana

Nel paese di Albino, centro della media valle Seriana, tre sono state le attività premiate: Trattoria Moro (1961), Gastronomia Morotti (1955) ed Enoteca (1962). Ad Alzano Lombardo, bassa val Seriana, il riconoscimento è andato al negozio “Trionfini l’Arte del pane (1970)”. Spostandoci a Cene è stato premiato il negozio Cicli Moto Bazzana, del 1937, mentre a Nembro il titolo è andato all’ottica Ceroni del 1973 e a Selvino al Ristorante Sorriso del 1975. Spostandoci verso l’Alta Valle Seriana un riconoscimento è arrivato a Rovetta, alla Macelleria Pezzoli (1954). Anche in Val di Scalve, a Colere, un negozio si è aggiudicato il premio: la Cooperativa di consumo di Colere del 1920.

“Nonostante il periodo difficile – spiega Lara Magoni, Assessore al turismo, marketing territoriale e moda di Regione Lombardia –, si tratta di un riconoscimento importante per questi commercianti che, con passione e tenacia, preservano antiche tradizioni sempre con lo sguardo volto al futuro. In questo modo Regione Lombardia desidera dimostrare la propria vicinanza al mondo delle attività storiche. Sono orgogliosa di queste botteghe che, per Bergamo e provincia, sono una risorsa in grado di valorizzare il territorio, attrarre il turismo e incantare i visitatori”.

Gioia Masseroli

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Atalanta domani in campo contro il Midtjylland per la prima...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!