info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Politica > Vaccino anti-covid, Carretta: “Fallimento vaccini antinfluenzali, non si ripeta”
Politica

Vaccino anti-covid, Carretta: “Fallimento vaccini antinfluenzali, non si ripeta”

"Bisogna, con forza, evitare il dramma che abbiamo visto sui vaccini anti-influenzali dove la corsa agli approvvigionamenti da parte di Regione Lombardia è stata più che fallimentare.

Quella del vaccino anti-covid è la notizia del momento che sta tenendo banco anche tra i gruppi che siedono in consiglio regionale. A lanciare un allarme di preoccupazione è Niccolò Carretta (Azione), impegnato negli scorsi mesi a interrogare la maggioranza sull’operato nella gestione della pandemia e sulla gestione della sanità.

Dopo la notizia di Pfizer, organizzarsi per l’approvvigionamento delle dosi di vaccino anti-Covid diventerà presto la priorità su cui lavorare – spiega Carretta -. Mancano ancora molti dati relativi all’ultima fase dei test di questo nuovo vaccino, ma sembrerebbe che si tratti di un prodotto molto fragile, che necessiti di una conservazione tra i -70° e i -80° e che resista solamente 5 giorni dopo essere stato scongelato. Il processo di distribuzione, per forza di cose, stravolgerà la strumentazione, la logistica e la distribuzione perché occorrerà una serie di nuove metodologie per permettere al vaccino di diventare davvero di massa“.

Bisogna, con forza – aggiungono gli esponenti di Lombardia in Azione -, evitare il dramma che abbiamo visto sui vaccini anti-influenzali dove la corsa agli approvvigionamenti da parte di Regione Lombardia è stata più che fallimentare. Occorre iniziare a pensare ad un flusso di stoccaggio e distribuzione più rapido di un qualsiasi vaccino e ad una somministrazione massiccia con personale qualificato e spazi adeguati”.

“Auspichiamo – conclude Carretta – che Regione Lombardia abbia imparato la lezione e faccia squadra con Governo ed Europa per l’organizzazione della distribuzione e la successiva somministrazione del numero più altro possibile di vaccinazioni, quando anche Aifa e i test finali daranno il via libera al commercio. Non è, questa, una sfida che possiamo perdere. Sarebbe l’ennesimo e ingiustificabile nuovo fallimento di Regione Lombardia che i cittadini non perdoneranno”

Tutti i diritti riservati ©

4 Commenti

  • luca ha detto:

    Tranquilli, pare che sarà Arcuri, il responsabile per la distribuziine del vaccino.

  • fabrizio ha detto:

    Regione Lombardia sta facendo acqua da tutte le parti.
    Da quando è iniziata la pandemia covid sta mostrando tutto il peggio della cattiva amministrazione.
    La Lombardia è stata la prima regione in Italia ad avere il covid e doveva essere anche la prima a procurarsi i vaccini. E invece niente: a metà novembre sono pochissime le scorte disponibili.
    Questi sono proprio senza vergogna!
    Al di là del colore politico, spero sia chiaro a tutti i cittadini lombardi che sono degli incompetenti.
    E’ bene che si dimettano perché stanno facendo sfigurari i lombardi.
    Vergogna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Coronavirus: da ATS Bergamo un documento informativo per contribuire a...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!