info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Uniacque, bilancio approvato: 103 milioni di fatturato
Cronaca

Uniacque, bilancio approvato: 103 milioni di fatturato

Bilancio 2019 di Uniacque approvato: fatturato di oltre 103 milioni e utile di 6,5 milioni. Il 4 dicembre rinnovo delle cariche.

L’Assemblea dei Soci di Uniacque, riunitasi online nella mattinata di sabato 28 novembre, ha deliberato l’approvazione a larga maggioranza del Bilancio 2019. Un bilancio dettagliato che racconta l’attività e lo sviluppo dell’azienda durante l’anno passato.

I numeri del bilancio di Uniacque

Il fatturato del 2019 è di oltre 103 milioni di euro (in aumento rispetto ai 94 milioni dell’anno precedente) con un utile di circa 6,5 milioni di euro. Il patrimonio netto della società sale da 70 a 77,4 milioni di euro.

In aumento il numero dei comuni serviti da Uniacque

Il 2019 è stato un anno cruciale per UniAcque, uno spartiacque durante il quale si è concretizzato il subentro nella gestione delle reti dei 28 comuni dell’Isola Bergamasca e di 4 ulteriori comuni (Cassiglio, Valtorta, Azzone, Valleve). Sono oltre 200 i comuni serviti e circa 1 milione gli abitanti serviti sul territorio provinciale (in crescita del 20%).

450 i dipendenti, distribuiti 65 milioni di metri cubi d’acqua

Il salto di livello è stato rilevante anche sul piano interno. L’integrazione della quasi totalità del personale precedentemente in servizio presso Hidrogest SpA, ha portato il totale dei dipendenti di UniAcque a 450. Donne e uomini che operano per la distribuzione di 65 milioni di metri cubi d’acqua annui e per il corretto funzionamento di oltre 60 impianti di depurazione.

Investimenti per oltre 35 milioni nel 2019

Salgono ancora, rispetto agli anni precedenti, anche gli investimenti. Nel 2019 oltre 35 milioni di euro sono stati impiegati per manutenere e migliorare il collettamento fognario e la depurazione, adeguando la rete alle direttive europee, scongiurando sanzioni che sarebbero state pesantemente impattanti sul territorio.

L’approvazione del bilancio 2019 chiude il sesto anno di presidenza di Paolo Franco che ha guidato la società con due diversi Consigli di Amministrazione, portando avanti il piano di investimenti e attuando il processo di completamento dell’Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Bergamo. Tra i numeri da evidenziare, relativi a questi sei anni, l’aumento del capitale sociale (passato dai 2 milioni del 2014 ai 36 milioni odierni), ma anche la crescita del numero dei dipendenti di circa 100 unità in linea con l’aumento del numero dei comuni serviti. Gli investimenti sono passati dai 10 milioni del 2014 agli oltre 35 del 2019, in un trend di costante crescita.

Ai Comuni sono stati restituiti i mutui sostenuti per le opere infrastrutturali legate al servizio idrico integrato, un’operazione che ha generato loro entrate per importi pari a un totale di quasi 115 milioni di euro.

Rinnovo della cariche il 4 dicembre

Venerdì 4 dicembre, alle ore 16.00, si svolgerà una nuova Assemblea dei Soci. All’ordine del giorno il rinnovo delle cariche aziendali (CDA, CISC, Collegio Sindacale). Anche in questo caso sarà adottata la modalità online. Nei prossimi giorni si comunicheranno le specifiche tecniche del collegamento, dopo gli intoppi della precedente audizione.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

  • Walter ha detto:

    Scusate, ma Uniacque posseduta da quasi tutti i Comuni bergamaschi, anzichè essere orgogliosa di fare utili, non potrebbe immaginare di ridurre le tariffe che sono altissime rispetto ad altre società che sono state da lei assorbite?
    Siamo in presenza di un Monopolio, che nemmeno Enel o ENI hanno avuto nel passato per energia elettrica e gas.
    Soci ed Amministrartori pubblici dovrebbero mirare ad agevolare i cittadini rendendo l’acqua più economica anzichè fare utili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Da lunedì tornano anche i banchi non alimentari nei mercati....