info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Beatrice e il Covid, la storia della piccola che sconfisse il virus
Cronaca Media Valle

Beatrice e il Covid, la storia della piccola che sconfisse il virus

Oggi per Beatrice e la sua famiglia di Fiorano al Serio il Covid-19 è solo un incubo. La piccola è stata la prima neonata ad aver contratto e combattuto il virus.

Un anno dopo il ricovero, oggi il Covid-19 per la piccola Beatrice e per la sua numerosa famiglia di Fiorano al Serio, è solo un brutto incubo. Beatrice, figlia di Marta Zaninoni e Marco Albergati, ha compiuto un anno l’11 febbraio 2021 ed è completamente guarita. È stata la prima neonata ad aver contratto e sconfitto il Coronavirus ed è un simbolo non solo per la Valle Seriana, ma per tutta Italia.

La lotta di Beatrice contro il Covid

Beatrice è nata l’11 febbraio 2020 al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Ad oggi i genitori non riescono a spiegarsi come la piccola si possa essere infettata visto che dopo la nascita, l’unica uscita è stata il 25 febbraio per un controllo cardiologico sempre al Papa Giovanni. Erano i primissima giorni del virus e ancora non venivano adottate tutte le precauzioni che abbiamo oggi. I primi sintomi, come la febbre, si sono manifestati dopo alcuni giorni dalla visita. Da lì il ricovero e il dramma della lontananza dalla famiglia.

La scoperta della positività è arrivata il 5 marzo scorso, gettando nel panico soprattutto mamma Marta, che era con la piccola in ospedale. La neonata è stata così ricoverata rimanendo in terapia neonatale per 18 giorni mentre i genitori e gli altri figli (Ilaria, Chiara e Gabriele) manifestano sintomi e stanno in isolamento. Quello del ricovero sono stati giorni difficilissimi, in cui la speranza della famiglia dipendeva dalle brevi telefonate serali. Il 23 marzo Beatrice torna a casa come indicato dall’ospedale ma è ancora positiva: la famiglia la può riavere con sé ma deve usare tutte le precauzioni. La buona notizia arriva a Pasqua: sottoposta all’ennesimo tampone, Beatrice è finalmente negativa. Un segnale di speranza che Marta e Marco hanno condiviso con noi in questa emozionante intervista.

Gessica Costanzo

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
I MacGuffin sono una band musicale dell'Alta Valle Seriana e...