info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > A Bergamo raddoppiata la media nazionale delle vaccinazioni giornaliere
Cronaca Bergamo

A Bergamo raddoppiata la media nazionale delle vaccinazioni giornaliere

Raddoppiata la media delle vaccinazioni nazionali in provincia di Bergamo. Giupponi ATS: "Per essere nella media dovremmo farne 8500 invece siamo pronti a farne 20mila al giorno".

Durante l’incontro online tenutosi ieri fra ATS Bergamo e i sindaci del territorio della Bergamasca, Il direttore di ATS Massimo Giupponi, ha esposto l’andamento delle vaccinazioni effettuate in questi ultime settimane. “L’organizzazione del sistema delle vaccinazioni ha tenuto e sta ottenendo risultati importanti – spiega Giupponi-. In base al target nazionale di 500mila vaccinazioni al giorno, a Bergamo ne dovremmo fare 8.500. Durante lo stress test di settimana scorsa il nostro sistema ha dimostrato che è possibile fare 20mila vaccinazioni al giorno, confermando la capacità operativa della rete degli hub territoriali”.  

In bergamasca si lavora per effettuare 20mila vaccinazioni al giorno

“Lavoriamo per essere pronti a fare 20mila vaccinazioni al giorno – prosegue Giupponi – nel momento in cui saranno disponibili i vaccini e, rispetto allo stress test, stiamo approfondendo l’andamento di quei due giorni per verificare quali sono le criticità, soprattutto in ordine al tema del personale”. 

I vaccinati in bergamasca

“Venendo alle vaccinazioni – continua Giupponi -, oltre 323mila bergamaschi hanno avuto almeno la prima dose e oltre 110mila hanno completato il ciclo della vaccinazioni. Gli over 80 sono stati vaccinati per oltre l’80% degli aderenti. Da lunedì viene aperta la vaccinazione agli over 50. Per questa settimana e per la prossima sono previste da 9.500 a 10.500 vaccinazioni al giorno, un’erogazione superiore a quanto sta avvenendo su altri territori. Il tema critico, chiaramente, resta la disponibilità dei vaccini. I medici di medicina generale (267) e le Usca stanno vaccinando a domicilio: i nostri MMG – che ringrazio – hanno effettuato sinora 6.000 vaccinazioni domiciliari; proseguono anche le vaccinazioni sui vulnerabili. In settimana ATS Bergamo ha sottoscritto l’intesa con le parti sociali per le vaccinazioni nelle imprese, in coordinamento con il Piano nazionale, nel momento in cui ci saranno vaccini disponibili per partire e secondo le tempistiche che verranno indicate dal commissario straordinario Generale Figliuolo. Sono al momento ferme le vaccinazioni territoriali presso le farmacie e i medici di base a causa della carenza di vaccini. Nel caso di richiami il territorio sarà chiamato a mettere a disposizione spazi stabili per le vaccinazioni di massa nel lungo periodo”. 

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Sabato 15 maggio a Gandino l'elevazione musicale a ricordo del...