info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Clusone: gratis il trasporto pubblico degli alunni fino alla terza media
Cronaca Clusone

Clusone: gratis il trasporto pubblico degli alunni fino alla terza media

Clusone: gratis il trasporto pubblico dei bambini delle elementari e medie. Fino a lunedì 6 settembre è possibile presentare la domanda di iscrizione.

Il comune di Clusone, nell’ambito del piano di diritto allo studio, ha aperto nei giorni scorsi un bando biennale per garantire la gratuità del servizio di trasporto scolastico per gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado. Il bando è stato vinto dalla società di trasporti Arriva che provvederà dunque a partire dal prossimo 13 settembre ad effettuare il servizio di trasporto scolastico solo per i ragazzi residenti a Clusone.

“Sono già oltre un centinaio i ragazzi che usufruiranno del servizio – ha spiegato il sindaco di Clusone Massimo Morstabilini -. Quest’anno le famiglie hanno risposto positivamente rispetto allo scorso anno. E’ giusto precisare che il comune ha l’obbligatorietà di organizzare il servizio esclusivamente per i ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado e non per gli studenti che frequentano gli indirizzi di secondo grado anche se residenti a Clusone”,

Gratis il trasporto casa scuola

Fino a lunedì 6 settembre è possibile presentare la domanda di iscrizione al servizio di trasporto scolastico per gli alunni della scuola primaria e secondaria di I grado. L’Amministrazione comunale garantisce il servizio di trasporto scolastico totalmente gratuito (escluso il costo dell’emissione della card di € 3,00) agli alunni residenti nel Comune di Clusone e iscritti presso l’Istituto Comprensivo di Clusone per l’anno scolastico 2021/2022.L’avviso completo è disponibile sul sito istituzionale:www.comune.clusone.bg.it

Clusone comune amico della famiglia

Ad inizio agosto è entrato a far parte del Network nazionale dei “Comuni Amici della Famiglia”. Il network costituisce la rete dei Comuni che a livello nazionale intendono promuovere politiche per il benessere familiare sulla base del know-how sviluppato dalla Provincia autonoma di Trento. L’adesione significa porre attenzione ai bisogni delle famiglie, riorientando in tal senso l’attività delle istituzioni comunali, e per quanto possibile, dei servizi, favoriti dalla rete delle risorse che ne fanno parte, per moltiplicarle e favorire gli scambi di informazioni, esperienze e idee. 

Diego Percassi

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Regione Lombardia resta in zona bianca, l'annuncio del presidente Attilio...