info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cultura > A Nembro un ciclo di serate per fare memoria sulla pandemia
Cultura, NEMBRO Bassa Valle

A Nembro un ciclo di serate per fare memoria sulla pandemia

A Nembro un ciclo di serate per fare memoria sulla pandemia con l'edizione autunnale della rassegna culturale “Migliori di così”

La rassegna culturale “Migliori di così” riprende con una breve ma intensa edizione autunnale dal titolo “Risvegli!”. “In un contesto di continuo cambiamento come quello odierno – spiega don Matteo Cella -, derivante dalla pandemia e da tutto ciò che ne è conseguito, sono stati focalizzati tre punti di vista con cui poter vedere il presente: la memoria, per aver consapevolezza da dove si è ripartiti, la rinascita, come prospettiva che può aprire nuovi orizzonti e infine la parte relativa alle nuove sfide, che il mondo sempre in cambiamento continua a porre”.

Nembro: due serate con il film “Ritorno in apnea”

La rassegna parte, con la sezione “Memoria”, il 23 e il 24 settembre al teatro San Filippo Neri di Nembro con la proiezione del film “Ritorno in apnea” della regista Anna Maria Selini, di cui è stata protagonista la terra bergamasca martoriata dal Covid – 19 durante il lockdown del 2020. La regista, presente in sala durante entrambe le proiezioni, dialogherà, durante la serata di giovedì 23 settembre, con lo psicologo Stefano Morena rispetto al tema dell’elaborazione del lutto, mentre durante la serata di venerdì 24 dialogherà con il sindaco di Nembro Claudio Cancelli rispetto al proprio vissuto di sindaco, ma anche di persona, durante la gestione dell’emergenza della pandemia durante marzo 2020.

Al Modernissimo tre serate sulla rinascita

L’appuntamento successivo sarà il 29 settembre presso l’auditorium Modernissimo di Nembro e aprirà la sezione “Rinascita” Remo Morzenti Pellegrini, il rettore dell’Università di Bergamo, che interverrà rispetto al tema “La nostra società cambia rapidamente: quale impatto sulle nuove generazioni e nel mondo della formazione e della ricerca?”. Rimanendo nell’ambito della formazione, il 4 ottobre sempre presso al Modernissimo di Nembro dialogheranno Don Marco Perrucchini, direttore generale dell’AFP Patronato di San Vincenzo, e alcuni giovani provenienti da percorsi formativi di successo rispetto al tema “Opportunità e percorsi formativi per la costruzione della persona in dialogo con le nuove sfide del mondo del lavoro. Presentazione a più voci dei percorsi e del metodo formativo (apprendistato in sistema duale, percorsi IFTS e ITS)”.

Infine si chiude con la sezione “Nuove sfide” il 15 ottobre dove presso il Modernissimo dialogheranno Gigi Riva, giornalista, e Fawad e Raufi, insegnante e mediatore culturale, rispetto al tema “Afghanistan – Il ritorno dei talebani e la crisi dell’Occidente: quale accoglienza è possibile?”. E’ possibile visitare il sito miglioridicosì.it per ulteriori informazioni e prenotazioni.

Nella foto: la rassegna estiva in piazza

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Atalanta: prima vittoria casalinga. Al Gewiss Stadium i neroazzurri battono...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!