info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > A Bergamo si assumono 70 autisti di autobus
Cronaca Bergamo

A Bergamo si assumono 70 autisti di autobus

A Bergamo la società Arriva assume 70 autisti per il Trasporto Pubblico Locale

Arriva Italia – società del Gruppo Deutsche Bahn a oggi tra i primi operatori nel settore del Trasporto Pubblico Locale su gomma, con circa 100 milioni di km di percorrenza annua e 360 milioni di euro di ricavi gestiti, 3.500 dipendenti e una flotta di oltre 2.500 autobus – è alla ricerca di 70 autisti di autobus per la città e provincia di Bergamo. Gli autisti opereranno sul trasporto locale in tratte sia urbane sia extraurbane. La ricerca è aperta anche in altre città del nord Italia per un totale di 200 nuovi assunti: 70 autisti per Bergamo, 70 per Brescia, 10 per Cremona, 40 per Torino e 10 per Aosta.

Requisiti fondamentali per la candidatura sono il possesso della patente D o della Patente D+E e della CQC per trasporto di persone. I candidati possono inviare la propria candidatura a selezione@arriva.it indicando nella mail la sede di interesse. I candidati selezionati, parteciperanno a un periodo di formazione e di affiancamento di circa 4 settimane, dove impareranno l’uso del mezzo a loro affidato e le linee di competenza.

Oltre agli autisti si cercano anche meccatronici

Arriva Italia è inoltre alla ricerca costante di meccatronici, operai specializzati che possiedono sia competenze meccaniche sia elettroniche e di diagnostica del veicolo, in grado di intervenire sui mezzi per risolvere problematiche inerenti quindi la meccanica ma anche dei software e dei computer di bordo. Le figure professionali idonee saranno inserite nelle sedi di Bergamo, Brescia e Torino. Anche in questo caso i candidati possono inviare la propria candidatura all’indirizzo selezione@arriva.it.

Proprio la difficoltà riscontrata nel trovare sul mercato del lavoro questa figura, ha dato il via al progetto “Accademia della Mobilità sostenibile”, che vede il coinvolgimento di importanti brand nel settore trasporti, tra cui Arriva Italia, e ELIS, organizzazione no profit che da oltre 50 anni forma persone al lavoro e affianca le aziende con progetti di consulenza e innovazione, mettendo in contatto studenti e imprenditori, startup e grandi aziende.

Nei prossimi anni le flotte verteranno sempre di più verso l’uso di motori meno inquinanti, ibridi ed elettrici, e questo porterà a una sempre maggiore richiesta di meccatronici, una figura a oggi di difficile reperibilità ma ormai essenziale. Il progetto si propone di creare un talent pool di giovani immediatamente pronti per l’inserimento lavorativo previa opportuna formazione.

Il progetto pilota verrà avviato a ottobre 2021 e sarà rivolto preferibilmente a diplomati tecnici: la fase d’aula durerà 5 mesi, di cui 14 settimane di percorso base e 6 settimane di formazione specialistica.

Tra le materie affrontate: meccanica industriale, tornitura e fresatura, meccanica auto motoristica, elettrotecnica di base, termoidraulica, pneumatica ed elettropneumatica. Arriva Italia offrirà ai neo-meccatronici un tirocinio retribuito di 3-6 mesi e alloggio per i tirocinanti fuori sede. Chi fosse interessato a partecipare può segnalare la sua candidatura a ELIS accedendo al sito www.elis.org.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Il Comitato tecnico scientifico ha dato il via libera all’aumento...