info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Covid in Val Seriana: parla Crisanti, consulente della Procura di Bergamo
Cronaca, La Valle nel VIRUS

Covid in Val Seriana: parla Crisanti, consulente della Procura di Bergamo

Prima fase del Covid in Val Seriana: parla per la prima volta Crisanti, consulente della Procura di Bergamo. Questa sera a Presa Diretta le prime risposte sulla gestione dell'ospedale di Alzano e sulla mancata zona rossa

Nello speciale di Presa Diretta condotto da Riccardo Iacona, dal titolo “Il virus perfetto” – in onda questa sera su Rai3 – si tornerà a parlare del Covid in Val Seriana, di mancata zona rossa e delle tante ombre sulla gestione della prima fase dell’emergenza covid in Italia. Durante la puntata, che tornerà anche a indagare sui segreti di Wuhan e sull’ipotesi dell’incidente di laboratorio con aggiornamenti sorprendenti, verranno trasmesse interviste esclusive e mostrati documenti inediti.

Tra le voci raccolte spicca quella del professor Andrea Crisanti, che per la prima volta parlerà della sua consulenza tecnica per la Procura di Bergamo, a cui sta lavorando da quasi un anno e mezzo con una equipe di scienziati dell’Imperial College di Londra. Al centro della perizia, che verrà consegnata entro dicembre, ci sono gli studi e i calcoli matematici che dovranno fornire delle risposte ai quesiti dei magistrati bergamaschi su quanto avvenuto all’interno dell’ospedale di Alzano Lombardo (chiuso solo per poche ore il 23 febbraio 2020), sulle conseguenze e l’impatto della mancata zona rossa in Val Seriana e della mancata attuazione del piano pandemico nazionale, il cui aggiornamento era fermo al 2006. Lo studio del professor Crisanti, che mira a ricostruire la curva del contagio e l’origine del primo focolaio scoppiato nella bergamasca all’inizio del 2020, si basa su uno dei metodi di calcolo dei rischi più consolidato al mondo. Lo speciale di Presa Diretta affronterà anche altre ombre della pandemia, ripercorrendo l’intera catena di comando che ha portato alle decisioni prese da Governo e Regioni nelle prime settimane dell’emergenza covid, con un focus particolare sui piani pandemici regionali. Presente anche la causa civile dei familiari delle vittime che, in oltre 500, hanno citato Governo e Regione Lombardia al Tribunale civile di Roma chiedendo di accertate le responsabilità della gestione della prima fase e chiedendo un risarcimento per i propri cari che non ci sono più.

L’inchiesta sulla Cina è firmata da Lisa Iotti e Irene Sicurella, quella sulla gestione italiana della prima fase pandemica è stata curata da Francesca Nava e da Luigi Mastropaolo. Appuntamento a questa sera, alle 21.45 su Rai3. Guarda l’anticipazione pubblicata su Il Fatto Quotidiano.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Ad Aviatico l'ex sindaco Stefano Dentella è indagato per peculato....

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!