info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Coltivava marijuana nel giardino di casa. Arrestato dai Carabinieri
Cronaca Bergamo

Coltivava marijuana nel giardino di casa. Arrestato dai Carabinieri

Coltivava marijuana nel giardino di casa, 37enne bergamasco arrestato dai Carabinieri.

Durante lo scorso fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Bergamo hanno arrestato un uomo di 37 anni, originario della provincia di Bergamo, per detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, unitamente ai militari della Stazione Carabinieri di Trescore Balneario, nel corso di un servizio di controllo del territorio, hanno effettuato una perquisizione all’interno di una abitazione del comune di Gorlago dove un uomo originario di quel comune, aveva messo in piedi una vera e propria serra per la coltivazione di cannabis, con tanto di strumentazione per la coltivazione.

In casa più di 10 piante di marijuana

Più di 10 le piante trovate all’interno, alcune di esse alte circa 3 metri, oltre ad altre 15 circa già essiccate. Nel corso dei controlli, i militari hanno inoltre rinvenuto un barattolo contenente 80 grammi circa di marijuana già pronta all’uso. Lo stupefacente sequestrato avrebbe fruttato circa 150 dosi per la vendita al dettaglio, per un valore “commerciale” di circa 1.500,00 Euro.

L’uomo è stato perciò condotto in caserma dove, all’esito di successivi accertamenti, è stato dichiarato in stato di arresto in attesa del giudizio direttissimo che si terrà dinanzi al Giudice del Tribunale di Bergamo.

Tutti i diritti riservati ©  

Un Commento

  • sticazzi ha detto:

    Qualcuno dovrebbe fare pace col cervello, dal momento che…l’attrezzatura per la crescita viene venduta legalmente su internet e in appositi negozi chiamati, grow-shop. Poi…di stupefacente c’è solo l’articolo…gli stupefacenti sono sostanze manipolate in laboratorio. Cosa che la marijuana..non è. L’ipotesi di spaccio, non sta in piedi, altrimenti per ipotesi di qualche altra cosa, tutti, chi più, chi meno…saremmo criminali. Ha ancora senso, collegando il cervello, un’articolo simile ???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Le previsioni meteo dei prossimi giorni: condizioni di instabilità fino...