info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Gramellini le canta ai no vax: “Basta sfottò, rispetto per i morti di Bergamo”
Cronaca

Gramellini le canta ai no vax: “Basta sfottò, rispetto per i morti di Bergamo”

Massimo Gramellini dalla sua rubrica sul Corriere della Sera chiede rispetto ai complottisti della pandemia anche da parte dei bergamaschi

Massimo Gramellini nella sua rubrica sul Corriere della Sera le canta ai no vax parlando del “fastidio sempre più incontenibile” che alcuni lettori di Bergamo hanno espresso “per le finte bare avvolte nel tricolore che continuano a venire esposte nei vostri cortei”. Il suo ultimo “caffè” dal titolo “Bare e bari. I morti di Covid che per i No Vax non esistono” è infatti eloquente (lo potete leggere in originale qui).

Gramellini chiede rispetto ai complottisti della pandemia

“Vi sembrerà strano, ma chi ha pianto un amico o un parente davanti a una bara autentica non riesce a cogliere l’intento goliardico di certi sfottò – si legge nel caffè di Gramellini -. Sappiamo che la sensibilità verso la sofferenza degli altri è un lusso che i rivoluzionari non si possono permettere. Però adesso anche basta. Quando dite che le bare sui camion militari erano una messinscena, avete dei riscontri oggettivi? I familiari in lacrime erano figuranti a contratto, i morti sono tuttora vivi e giocano a carte in un bunker segreto, le altre centinaia di persone coinvolte nella presunta truffa sono vincolate al silenzio da un giuramento a prova di spifferi? Quando ci venite a dire che un giorno aprirete il discorso su quelle bare, cosa intendete insinuare? Avete completamente rovesciato il concetto di complotto, che finora era sempre stata la congiura di pochi ai danni di una maggioranza ignara. Mentre in questa psicopandemia, come la chiama lo psicoprete monsignor Viganò, una massa sterminata di persone avrebbe agito compatta nell’ombra per fare un dispetto a quella che ovunque, tranne che in Europa Orientale, è una sparuta minoranza”. “O portate prove o portate rispetto. Con tutto che una cosa non esclude l’altra”, conclude Gramellini.

Gli fa eco Alessandra Gallone

La vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Alessandra Gallone riprende il pezzo commentando: “Mi domando anch’io, come ha fatto Massimo Gramellini, come sia possibile che di fronte a centinaia di morti e al dolore di migliaia di famiglie si sia persa ogni forma di umanità. Vedere i cortei dei no vax e no green pass in cui sfilano bare finte e sentire che si mettono in dubbio i tanti morti per il covid, sbeffeggiando i camion dell’esercito che a Bergamo trasportavano le bare dei nostri concittadini, gela il sangue. Faccio mia l’indignazione della gente bergamasca, che sono onorata di rappresentare e che ha affrontato con immensa dignità giorni e mesi terribili. Abbiamo perso amici e parenti, abbiamo pianto e sofferto, ma non ci siamo mai piegati al dolore. Come sappiamo fare noi, ci siamo rimboccati le maniche e, grazie al grande aiuto dei volontari della protezione civile, dei sindaci, degli alpini, dei carabinieri e delle forze Armate, degli artigiani e perfino dei tifosi dell’Atalanta, ci siamo rialzati. Ma non possiamo e non vogliamo dimenticare. Per questo non accettiamo che si dileggino i nostri morti e la nostra sofferenza. Chi si permette di farlo, deve solo abbassare gli occhi davanti alla forza della nostra gente, chiedere scusa e ringraziare Dio per non aver vissuto quello che abbiamo vissuto noi”.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

  • Ornella28 ha detto:

    Sono bergamasca e ho avuto la grazia di non aver subito lo strazio di tanti, tantissimi miei fratelli bergamaschi che sono morti per il Covid. Spesso mi capita di rivedere e risentire, mentalmente, quelle incessanti sirene delle ambulanze, un silenzio “assordante”, le strade vuote e le saracinesche dei negozi abbassate. Rivedo, mentalmente, quelle immagini strazianti dei carri militari con le bare dei nostri cari, morti in solitudine, senza un conforto nè una carezza, un abbraccio o anche solo uno sguardo di tenerezza!!.. ecco quando io sento commentare questi vissuti, con tanta leggerezza e incoscienza, chiudo l’audio o il giornale!!! non sopporto tanta ignoranza e ottusità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Tra le scuole superiori migliori d’Italia anche il “Fantoni” di...