info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Clusone: ulteriori 105mila euro dalla regione per la caserma dei Carabinieri
Cronaca Clusone

Clusone: ulteriori 105mila euro dalla regione per la caserma dei Carabinieri

Ulteriori 105mila euro dalla regione per la caserma dei Carabinieri di Clusone che troverà spazio nei locali dell'ex sede della Comunità Montana Valle Seriana

Via libera dalla Giunta regionale, su proposta del presidente Attilio Fontana (di concerto con l’assessore alla Programmazione negoziata, Massimo Sertori, con l’assessore alle Infrastrutture, Claudia Maria Terzi e con l’assessore alla Sicurezza e Polizia locale, Riccardo De Corato), all’Atto Integrativo dell’Accordo di Programma per la realizzazione della nuova sede della caserma Carabinieri di Clusone (BG). L’Atto Integrativo dell’Accordo di programma determina per Regione Lombardia un impegno al cofinanziamento di pari a 105.000 euro. L’ammontare complessivo degli interventi passa da 2.400.000 euro a 2.610.000 euro, di questi 1.305.000 euro di risorse regionali e la restante metà attraverso risorse locali messe in campo dalla Comunità Montana Valle Seriana e degli altri enti sottoscrittori (CM di Scalve, CM Laghi Bergamaschi, Comune di Clusone).

La nuova sede della caserma dei Carabinieri di Clusone

La nuova sede della caserma dei Carabinieri è articolata in due edifici con separazione delle aree operative/logistiche e residenziali, e viene realizzata su un’area di proprietà della Comunità Montana Valle Seriana in via Sant’Alessandro 74. L’Accordo comprende il trasferimento della Comunità Montana Valle Seriana presso la sede dell’ex Tribunale di Clusone, nei locali di proprietà del Comune, che li ha concessi in locazione.

“Attraverso questo ulteriore atto di Giunta – spiega l’assessore regionale Sertori – modifichiamo il progetto con le opere complementari, aggiornando inoltre il quadro economico e il cronoprogramma dei lavori. Entro la fine dell’anno consegneremo a questo vasto territorio un presìdio attivo che incrementerà la sicurezza percepita dalla popolazione e a contrastare la criminalità”. “Un ottimo risultato – conclude Sertori -, un esempio virtuoso di sinergia tra Regione, Comuni, Comunità Montane e forze dell’ordine che concorrerà inoltre al rilancio del territorio”.

“Da bergamasca – commenta l’assessore regionale Claudia Maria Terzi – sono soddisfatta dell’attenzione riservata a questo territorio e dello sforzo messo in campo da Regione: portiamo a termine un percorso istituzionale sinergico e concreto, che determina benefici tangibili per la sicurezza dei cittadini. In questo come in altri casi è fondamentale assicurare ai Carabinieri, e alle forze dell’ordine in generale, strutture funzionali che rendano più agevole il lavoro di chi, con dedizione e senso del dovere, si impegna quotidianamente per la tutela della cittadinanza”.

“Ancora una volta – spiega l’assessore De Corato – Regione Lombardia conferma grande attenzione verso tutto ciò che riguarda il lavoro e la quotidianità delle Forze dell’ordine. Realizzare una nuova caserma dei Carabinieri significa rafforzare e dare nuova linfa al territorio in cui la stessa trova sede. Il tutto offrendo alle donne e agli uomini dell’Arma un luogo moderno e con dotazioni tecnologicamente innovative”.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Sabato 4 dicembre si torna a sciare in Alta Valle...