info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Gdf Bergamo, maxi sequestro di 14 milioni per le fatture false
Cronaca

Gdf Bergamo, maxi sequestro di 14 milioni per le fatture false

Sequestro di 14 milioni per le fatture false da parte della Guardia di Finanza di Bergamo, coinvolto imprenditore di Nembro

Le Fiamme Gialle di Bergamo, su richiesta della Procura di Monza, hanno eseguito un sequestro preventivo finalizzato alla confisca di disponibilità finanziarie, beni immobili e mobili registrati per oltre 14 milioni di euro, pari alle imposte evase da 8 società – con sede nelle province di Bergamo, Milano, Como e Torino – che avrebbero fatto confluire nelle proprie dichiarazioni fatture per operazioni inesistenti emesse da 3 società brianzole, gestite dallo stesso amministratore.

Tra gli indagati finiti nel mirino della Guardia di finanza di Bergamo ci sono anche un imprenditore di Cisano Bergamasco e uno di Nembro. Undici le imprese coinvolte, 38 milioni di euro di fatture per operazioni inesistenti e un sequestro preventivo ai fini della confisca da 14 milioni, il totale delle imposte evase. Sono i numeri dell’indagine condotta dagli uomini del Nucleo di Polizia economico finanziaria che ha portato all’esecuzione del decreto di sequestro disposto dalla procura di Monza. Bloccati conti correnti e case e altri beni. Secondo le fiamme gialle otto società con sede nelle province di Bergamo, Milano, Como e Torino avrebbero fatto confluire nelle proprie dichiarazioni fatture per operazioni inesistenti emesse da 3 società brianzole. Si tratta di aziende del settore del commercio all’ingrosso di metalli. 

Il sistema di frode avrebbe permesso alle società utilizzatrici delle fatture attestanti cessioni di beni mai avvenute di conseguire un illecito risparmio d’imposta ai fini delle imposte dirette di circa 9 milioni e 400 mila euro. Al netto delle somme pagate a fronte dei documenti fiscali fittizi l’imprenditore avrebbe trattenuto per sé circa 4 milioni e 700 mila euro.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Con il caro bollette il Comune di Castione della Presolana...