info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Caso camici: gup Milano, Fontana prosciolto. Anelli: ” PD e M5S chiedano scusa”
Cronaca

Caso camici: gup Milano, Fontana prosciolto. Anelli: ” PD e M5S chiedano scusa”

Proscioglimento del presidente di Regione Lombardia Fontana per la vicenda del contratto d'acquisto di camici dall'azienda del cognato e della moglie, poi trasformato in donazione

“Alla fine la verità e la giustizia sono emerse e fanno piazza pulita di tonnellate di fango versate a piene mani sull’operato del Presidente Fontana”.  Così il capogruppo della Lega in Consiglio Regionale, Roberto Anelli, commenta la notizia del proscioglimento del governatore Attilio Fontana nel ‘caso camici’. “Un’indagine che non avrebbe nemmeno dovuto iniziare” – afferma Anelli, che prosegue: “Cosa scriveranno, cosa diranno ora gli sciacalli politici e mediatici che per mesi hanno speculato su questa vicenda? Come abbiamo sempre sostenuto, non c’è mai stato nulla di fondato nelle accuse, a volte surreali, mosse contro Attilio Fontana. Ora PD e M5S vengano nell’aula del Consiglio Regionale – conclude Anelli – a chiedere pubblicamente scusa, sarebbe il minimo dopo quanto successo. Ma non credo che avranno la dignità e il coraggio di farlo”.

Dal canto suo il Pd commenta con le parole del segretario regionale Vinicio Peluffo e il capogruppo in Regione Fabio Pizzul : “Il proscioglimento di Fontana non ne cancella l’inadeguatezza. La vicenda giudiziaria si chiude qui, non così quella politica, sulla quale rimane il nostro giudizio nettamente negativo che ci aveva portato a presentare in Aula la mozione di sfiducia. Fontana ha mentito ai lombardi, cercando di nascondere un pasticcio dai contorni molto imbarazzanti, basti pensare al bonifico compensativo dal conto svizzero. Per noi Fontana non era adeguato prima e non lo è ora, tantomeno lo sarà domani se la Lega e il centrodestra decideranno di ricandidarlo”.

Nella foto: Fontana e Anelli oggi, subito dopo aver appreso la notizia del proscioglimento

2 Commenti

  • Agostino Piccinali ha detto:

    Risolvere un problema con un bonifico di denaro evaso, sia pure regolarizzato attraverso una delle molte opportunità salva-evasori, può essere legalmente regolare, ma rimane moralmente poco comprensibile da un presidente di Regione.
    Magari c’è di peggio, ma non è stata una vicenda di cui vantarsi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Visita a sorpresa oggi a Clusone del presidente di Regione...