info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Castione: tutte le spese del CAD in carico al comune. Migliorati scrive alla regione
CASTIONE DELLA PRESOLANA, Cronaca Alta Valle

Castione: tutte le spese del CAD in carico al comune. Migliorati scrive alla regione

Castione: tutte le spese del CAD in carico al comune. Migliorati scrive alla regione: "Spese molto onerose ma soprattutto improprie per il Comune, non essendo compito del Comune garantire il Servizio Sanitario"

A causa della mancanza dei medici di base nel comune di Castione della Presolana, ATS Bergamo ha provveduto ad attivare una postazione CAD (continuità assistenziale diurna). Tutte le spese ambulatoriali sino ad oggi sono state sostenute dal comune di Castione. Il sindaco Angelo Migliorati ha scritto oggi una lettera a Regione Lombardia sottolineando che le spese oltre ad essere onerose non spetta al comune sostenerle in quanto non è compito del comune stesso garantire il Servizio Sanitario.

La lettera del sindaco Migliorati

Come vi è noto, dall’1 gennaio 2022 nel nostro Comune sono cessati due MMC (medici medicina generale) su tre, causando una “scopertura ” di circa 2.600 cittadini sui 3.400 residenti. ATS Bergamo, stante la difficoltà di reperire MMC titolari o sostituti, ha da subito attivato una postazione CAD (continuità assistenziale diurna) con medici che garantiscono l’assistenza necessaria.

Non voglio dilungarmi sulle problematiche organizzative che, con buon senso e collaborazione, ATS Bergamo, Comune e medici hanno affrontato e affrontano per trovare le soluzioni ottimali. Voglio invece porre all’attenzione di Regione Lombardia e di ATS Bergamo, la problematica che i Comuni stanno affrontando.

Il nostro Comune, come immagino altri Comuni, ha dato in uso ad ATS Bergamo due ambulatori e la sala di aspetto, sostenendo le spese per il mancato affitto, per l ‘energia elettrica, per il riscaldamento e per le pulizie. Spese molto onerose ma soprattutto improprie per il Comune, non essendo compito del Comune garantire il Servizio Sanitario

Se il CAD fosse un servizio urgente, non prolungato e soprattutto breve, potrebbe essere in parte giustificato come spesa straordinaria del Comune; viceversa, essendo un servizio che si protrarrà nel tempo, diventa difficilmente giustificabile come spesa. Sono pertanto a chiedere che Regione Lombardia provveda celermente a trasferire I fondi necessari per il funzionamento delle CAD ad ATS Bergamo e che, di conseguenza ATS Bergamo provveda a regolarizzare questo improprio stato di fatto con i Comuni.

Cordialmente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Corsa in montagna, in Val Gandino nasce il "Trail della...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!