info@valseriananews.it
Valseriana News > EVENTI > A Clusone dal 13 al 17 luglio il Festival della Montagna
EVENTI Clusone

A Clusone dal 13 al 17 luglio il Festival della Montagna

Dal 13 al 17 luglio Clusone ospiterà la prima edizione del Festival della Montagna

Dal 13 al 17 luglio, si svolgerà a Clusone, in Corte S. Anna, la Prima Edizione del Festival della Montagna. La Città di Clusone ospiterà questo importante evento dedicato alla Montagna e alle sue molteplici peculiarità. L’evento, promosso dall’Associazione “Montagna da Vivere”, è stato organizzato dall’Agenzia Archimede in collaborazione con il Cai Sezione di Clusone, ma non solo, una rete di rapporti e collaborazioni, con le varie realtà legate al territorio, ha permesso di creare un programma ricco di ogni genere di iniziativa.

Un evento così prestigioso ed importante non poteva che avere una Madrina d’eccezione, nello specifico Lara Magoni che è sì Assessore marketing territoriale e moda della Regione Lombardia, ma prima di tutto è stata una campionessa di sci alpino e una dirigente sportiva Italiana.

Il calendario del Festiva della Montagna

Il tutto comincerà Mercoledì 13 luglio con una performance artistica da parte di tre donne che amano la montagna e che hanno studiato per l’occasione un repertorio a tema. Stiamo parlando di Franca Trussardi (soprano), Cinzia Picinali (mezzo soprano), Natalìa Ratti (pianoforte). Al termine di questa esibizione, Paolo Confalonieri, Direttore della Rivista Orobie, darà il via al Festival presentando le mostre fotografiche che costituiranno una parte fondamentale del progetto.

3 mostre fotografiche

Ci saranno bene tre mostre fotografiche dislocate nella Città. Sotto i portici di Piazza Orologio, per tutta la durata del Festival, ci sarà la mostra “Stambecco delle Orobie”, mentre nelle sale di Piazza Orologio, lo Sci Club 13 che quest’anno compie i 70 anni di attività, ci presenterà, dal 13 Luglio fino al 9 Ottobre, una mostra dedicata alla sua storia con articoli di giornale, foto e attrezzature d’epoca. Il fiore all’occhiello dell’intera manifestazione è sicuramente la Mostra d’autore “Segni e Sogni D’Alpe”, progetto del Comune di Bergamo nell’ambito di Città Creativa Unesco a cura della rivista Orobie. Questa Mostra, dell’autore Marco Mazzoleni, doveva avere una collocazione prestigiosa ed è così che è nata la collaborazione con il Museo della Basilica che la ospiterà presso i suoi locali, ampliando gli spazi anche nell’Oratorio dei Disciplini.

Questa Mostra rimarrà allestita fino al 31 di Agosto. Sempre nella serata di mercoledì, inizieranno i dibattiti. Il Soccorso Alpino affronterà il tema della “sicurezza in montagna”, mentre l’Associazione Enjoyski presenterà il progetto “La Montagna per tutti” in quanto, attraverso apparecchiature speciali, anche per le persone disabili, c’è la possibilità di sciare. Nella stessa serata, avremo la possibilità di conoscere Mario Curnis che è stato in parete con quattro generazioni di scalatori, i più grandi. Ha affrontato le Alpi, le Ande, l’Himalaya e più volte l’Everest. Curnis presenterà il suo libro “Diciotto Castagne, la montagna, il bosco, la felicita”, un racconto di come si possa cadere, combattere e rialzarsi. Ma non solo, questo libro è anche un’attualissima lezione di semplicità e di armonia con l’ambiente. È il racconto di come si possa, con pochi mezzi, rinunciando al superfluo, ottenere il risultato più difficile: la felicità. La felicità non costa nulla ed è accanto a noi, posata sul ramo di un albero o nascosta sotto la neve. La sua è una storia unica e irripetibile, ma che parla delle vite di tutti. La sua memoria non descrive il fascino di un mondo che non c’è più, ma quello di come potrebbe essere un mondo diverso.

Il giovedì pomeriggio sarà dedicato ad un dibattito sull’importanza di negozi di paese, delle botteghe di montagna. Questo progetto, realizzato dal Gal Valle Seriana e Laghi Bergamaschi, focalizza la propria attenzione sulle piccole attività commerciali dei piccoli paesi, intese non più come semplici punti di acquisto di beni, ma luoghi di incontro e di socialità. Interverrà all’incontro Giovanni Teneggi esperto di politiche di sviluppo territoriale. Saranno inoltre presentati i lavori realizzati delle scuole in collaborazione con la Cooperativa Sotto Sopra.

La sera del 14 Luglio, nell’ambito della Rassegna del “cinema all’aperto”, ci sarà la proiezione del film “Le Traversiadi. Cinque viaggi (più uno) con gli sci al limite delle Orobie. Un film di Maurizio Panseri e Alberto Valtellina (presenti alla serata) che narra della traversata delle Orobie con gli sci. Nella stessa sera, Promoserio presenterà un progetto di ricerca e mappatura del patrimonio immateriale della Città di Clusone, con la visione di un docu-film dedicato all’evoluzione del Cai “Sezione Rino Olmo” di Clusone.

Il Venerdì sera Orobiestyle, associazione nata sul territorio per promuovere le Orobie, presenterà i progetti Malga Amica e VieBike, mentre il Gal il progetto Orobikeando. La Consulta dei Giovani, la stessa sera, ci comunicherà il vincitore del bando “Corto in Corte” con un cortometraggio dedicato a Laghi, Cascate, Ruscelli: l’importanza dell’acqua in montagna. L’Università degli Studi di Bergamo – Centro Studi sul Territorio “Lelio Pagani” proporrà un docu-film sulla valorizzazione del patrimonio paesaggistico delle terre alte tra Valle Seriana e Alto Sebino.

Il Sabato sarà una giornata intensa, con il coinvolgimento dei bambini in Piazza della Rocca per sciare sulla pista da sci artificiale, in funzione già dal giovedì con la gestione a cura di Sci Club13 e Enjoyski, mentre nel Parco Nastro Azzurro, il Cai intratterrà i bambini con una parete di arrampicata sportiva. Alle 16 presso il Museo della Basilica, Paolo Confalonieri presenterà il cammino “L’Alta via delle Grazie”: un percorso con la presenza di 18 Santuari mariani. Nello stesso pomeriggio ci sarà la consegna di una targa alla memoria di Cesare Ferrari fondatore della Rivista Orobie.

La sera chiusura in Corte S. Anna, con l’esibizione del Coro Idica di Clusone, nel suo 65^ di fondazione e a seguire l’intervento di Mario Agazzi, noto alpinista Italiano che per la sua attività nel 2010 è stato insignito della Medaglia D’oro da parte del Coni di Bergamo. A lui, verrà consegnata una targa per riconoscere la sua attività e il suo valore, da parte del main sponsor BCC Milano. Il Festival vedrà la sua conclusione Domenica 17 Luglio con una giornata dedicata alla “FESTA DELLA MONTAGNA” ed una gita al Rifugio Rino Olmo organizzata dal Cai di Clusone. Questa giornata vedrà un programma inteso, con l’inaugurazione dei nuovi lavori di ristrutturazione del Rifugio, a seguire la S. Messa in quota, il pranzo a base di prodotti tipici montani e alle ore 16 una tappa alla Malga Presolana per una merenda/ degustazione offerta dall’azienda Agricola Fabrizio Morstabilini accompagnata alla Fisarmonica dal duo “I Vilan”.

Nella stessa giornata, gli amici dell’associazione “Tutti per Tutti” si occuperanno della pulizia del Colle Crosio. Diversi sono i ristoranti Clusonesi che nei giorni del festival proporranno una “Cucina di Montagna”, mentre i negozianti sono tutti inviatati a creare una “vetrina a tema”.

Per maggiori informazioni: www.montagnadavivere.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Lavori terminati a Gandino, riapre la strada per Valpiana chiusa...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!