info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > È morto Domenico Bosatelli, fondatore della Gewiss
Cronaca

È morto Domenico Bosatelli, fondatore della Gewiss

Si è spento Domenico Bosatelli, imprenditore e Cavaliere del Lavoro. L’ultima sfida: il quartiere «Chorus Life» a Bergamo

Nella notte tra lunedì 13 e martedì 14 giugno, all’età di 88 anni, è morto Domenico Bosatelli, grande imprenditore bergamasco, originario della Val Seriana e fondatore e presidente fino al 2020 della Gewiss azienda leader nata con l’avvento delle materie plastiche nel 1970. La Gewiss da lui fondata rappresenta un’eccellenza mondiale del settore elettrotecnico che conta oltre 1.500 dipendenti, un fatturato annuo di circa 350 milioni di euro, siti industriali e filiali commerciali in Italia, Spagna, Francia, Portogallo, Germania, Inghilterra, Svizzera, Ungheria, Turchia, Romania, Belgio, Polonia, Egitto e Emirati Arabi Uniti, Cina e Cile e agenzie e distributori in più di 100 paesi nel mondo.

Domenico Bosatelli, il saluto dell’azienda

Nato ad Alzano Lombardo il 3 dicembre 1933, Domenico Bosatelli da tempo era malato e si è spento nella tarda serata di lunedì 13 giugno nella sua abitazione. «Con profondo cordoglio e sincera commozione – si legge sulla pagina Facebook della Gewiss – ci duole comunicarvi che nella tarda serata di ieri il nostro Cavaliere del Lavoro Domenico Bosatelli, fondatore e Presidente Onorario di Gewiss, si è spento nella sua abitazione, circondato dall’affetto dei suoi cari. La sua visione imprenditoriale, il suo spirito innovativo e la sua vocazione per l’eccellenza rappresenteranno per sempre un esempio per tutti noi e ci guideranno nel perseguimento dei successi futuri di Gewiss con altrettanta passione, determinazione e convinzione».

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Gandellino: allevatore sale in quota per recuperare gli agnelli ma...