info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Colere: tempi burocratici lunghi per aprire la stagione invernale con la nuova ovovia
COLERE, Cronaca Val di Scalve

Colere: tempi burocratici lunghi per aprire la stagione invernale con la nuova ovovia

Colere: tempi burocratici lunghi per aprire la stagione invernale con la nuova ovovia. Ora si procede con l'apertura del bando, per salvare la stagione anche il piano B: ripristinare la vecchia seggiovia Colere-Polzone

Si è svolta ieri, lunedì 26 settembre a Colere, l’assemblea pubblica voluta dall’amministrazione comunale per chiarire le tempistiche dell’avvio dei lavori di installazione dei nuovi impianti di risalita della stazione sciistica, in carica alla nuova azienda la società RS Impianti srl. “Abbiamo voluto questo incontro per chiarire alla popolazione che l’amministrazione comunale sta facendo il possibile per portare avanti l’iter burocratico per l’avvio dei lavori di riqualifica della stazione sciistica – ha esordito il sindaco di Colere Gabriele Bettineschi -. Fin da subito abbiamo sposato la proposta della Società RS Impianti perchè crediamo nel rilancio del nostro paese anche se con molta probabilità per la prossima stagione la nuova ovovia non sarà in funzione”.

Per procedere con l’avvio dei lavori di posizionamento della nuova ovovia, che andrà a sostituire la prima seggiovia che collega Colere alla località Polzone, occorre aprire il bando di affidamento lavori. “I tempi per il bando europeo – spiega il Sindaco – possono variare da un minimo di 15 a un massimo di 35 giorni. Ovviamente faremo in modo che i tempi siano più brevi possibili per salvare quanto prima la stagione”.

“Fin da subito abbiamo sperato di aprire la stagione invernale con la nuova ovovia – spiega Alessandro Bettineschi della Società RS Impianti -, abbiamo più volte cercato di forzare i tempi ma la burocrazia non ce lo ha consentito. Sarà nostra premura, appena il bando sarà affidato all’azienda appaltatrice, di avviare il lavori di installazione della bidonvia per salvare la stagione invernale. Qualora non sarà possibile e dovremo rimandare i lavori alla prossima primavera l’unica soluzione è quella di ripristinare la seggiovia Colere Polzone nel minore tempo possibile”.

Stagione invernale in bilico

Sembrerebbe che la via più breve per salvare la stagione invernale, sia quella di ripristinare la seggiovia già esistente ma per poterlo fare è necessario dare in affidamento il bando. “Nell’eventualità di aprire la stagione con la vecchia seggiovia – prosegue il Sindaco – dobbiamo comunque dare in affidamento i lavori in quanto tutta l’area degli impianti è un cantiere aperto e serve obbligatoriamente un direttore lavori. Inoltre occorre circa un mese di tempo, dopo l’affidamento, per la manutenzione straordinaria del vecchio impianto a fune. Si andrà dunque a ridosso della stagione nella peggiore delle ipotesi”.

Alcune perplessità sono emerse dai numerosi cittadini presenti in assemblea. “Ciò che conta è la volontà di collaborare tutti uniti per la riqualifica degli impianti sciistici che per noi è un’occasione straordinaria – spiega Claudia Ferrari maestra di sci della stazione di Colere -. Abbiamo però una forte percezione che l’iter burocratico non stia agevolando la riuscita di questo meraviglioso progetto. Dopo la scorsa stagione con poca neve e la pandemia, sarà drammatico se per la prossima saremo costretti a restare chiusi”.

Diego Percassi

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Ridurre le bollette, a Gandino il lancio della Comunità Energetica...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!