info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Sport > Sabato 8 ottobre Il Lombardia passa anche dalla Val Seriana
Sport Bergamo

Sabato 8 ottobre Il Lombardia passa anche dalla Val Seriana

Tra i nomi presenti Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde chiuderanno la carriera l’8 ottobre nell’ultima Classica Monumento della stagione

Il grande ciclismo torna protagonista a Bergamo e in Val Seriana con la nuova edizione de Il Lombardia in programma sabato 8 ottobre. Dopo la partenza alle ore da 10 da Bergamo città, il serpentone attraverserà anche le strade della Valle, in particolare a Gazzaniga, Orezzo e Ganda verso la Val Brembana. Dopo 253 km l’arrivo a Como è previsto tra le 16:40 e le 17:30.

Tra i nomi presenti Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde chiuderanno la carriera l’8 ottobre nell’ultima Classica Monumento della stagione. “Per me sarà una grande emozione e un grande onore chiudere al Lombardia che è una delle corse che ho amato di più nella mia carriera”, ha detto lo Squalo dello Stretto. “L’Italia è un Paese che ho sempre amato e dove mi è sempre piaciuto correre e chiudere col ciclismo agonistico al Lombardia mi fa immenso piacere”, le parole di Valverde.

Il Lombardia, percorso

Da Bergamo in direzione val Seriana per un breve tratto pianeggiante prima di affrontare una serie di salite nelle Prealpi attorno alla città. Si concatenano senza respiro il Forcellino di Bianzano (Valle Rossa), la salita di Ganda, il Passo della Crocetta a Dossena, la Forcella di Bura e il Colle di Berbenno che conclude questa prima serie di asperità coprendo oltre il 50% del dislivello complessivo della corsa. Segue una breve pianura che immette nella zona del Lago di Como che viene risalito da Lecco per arrivare a Bellagio dove inizia la salita classica del Ghisallo. Salita con pendenze fino al 14% su strada ampia con diversi tornanti. La discesa, molto veloce, si svolge per lunghi rettilinei termina a Maglio. Tratto tutto in leggera discesa per raggiungere Como dove la corsa percorrerà un circuito finale di 22 km. Si supera l’abitato di Como per affrontare una prima volta San Fermo della Battaglia (m 397), discendere su Como (percorrendo così quelli che al secondo passaggio saranno gli ultimi km) e transitare sul traguardo. Circa un chilometro dopo si affronta la dura salita verso Civiglio (614 m) con pendenze praticamente sempre attorno al 10% per ridiscendere e riattraversando Como superare per la seconda volta la salita di San Fermo della Battaglia.

Ultimi 10 km che iniziano dentro l’abitato di Como, si seguono larghi vialoni fino al sottopasso ferroviario dove inizia la salita finale di San Fermo della Battaglia. La pendenza è attorno al 7% (max 10%) con carreggiata ristretta e fondo stradale ruvido. Si superano diversi tornanti fino allo scollinamento che avviene attorno ai 5 km dall’arrivo. La discesa su strada larga, ben pavimentata incontra due gallerie ben illuminate e due ampie rotatorie, termina all’ultimo chilometro. Ai 600 m dall’arrivo ultima ampia curva verso sinistra.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Il videomapping è stato realizzato in occasione del Festival musicale...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!