info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Politica > Lo psicologo di base rischia di saltare, Carretta: “Solo il Terzo Polo lo vuole”
Politica

Lo psicologo di base rischia di saltare, Carretta: “Solo il Terzo Polo lo vuole”

"Il Terzo Polo, rappresentato da Elisabetta Strada in Commissione è, a questo punto, l'unica forza politica a volere davvero lo Psicologo di Base in Lombardia"

Il Consigliere regionale Niccolò Carretta, capogruppo del Terzo Polo in Consiglio Regionale (AZIONE – ITALIA VIVA – LOMBARDIA CIVICA 3.0) tuona contro Fratelli d’Italia, Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e +Europa per non essersi presentati in Commissione Sanità riconvocata d’urgenza per salvare il Progetto di Legge sullo Psicologo di Base affossato la settimana scorsa dalla Maggioranza: “Una pagina triste e un comportamento, quello di FDI, Pd, 5 Stelle e +Europa, vergognoso. Il Terzo Polo, rappresentato da Elisabetta Strada in Commissione è, a questo punto, l’unica forza politica a volere davvero lo Psicologo di Base in Lombardia. Eravamo riusciti a bloccare il Blitz della Maggioranza ottenendo la riconvocazione della Commissione Sanità per salvare il Progetto di legge sullo Psicologo di Base e oggi la sinistra fa squadra con FDI scoprendo la maschera e per mero opportunismo elettorale fa saltare tutto. Per quanto mi riguarda – commenta Carretta – se nemmeno domani riusciremo a portare a casa il provvedimento, le responsabilità saranno chiarissime e condivise tra destra e sinistra: una destra dilaniata da tensioni interne e una sinistra sempre più opportunista, che si riempie la bocca di tutele ai cittadini e poi volta loro le spalle nel momento più importante”.

“Dopo aver lavorato con Psicologi, tecnici e professionisti un anno e mezzo, rischiamo di buttare tutto all’aria per la seconda volta a causa di una sinistra sempre più zerbino dei 5Stelle e sempre più lontana dalle esigenze dei cittadini, proprio quando eravamo riusciti a far pervenire delle proposte tecniche di modifica della legge da parte della Dg welfare mantenendo sempre 12.000.000 euro all’anno per finanziare il nuovo servizio”. “Per chi si chiede ancora – conclude Carretta – perché il Terzo Polo andrà da solo alle elezioni regionali, credo che oggi abbia avuto l’ennesima riprova su chi lavora davvero per una Regione diversa e chi, invece, guarda soltanto al proprio tornaconto elettorale.”

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Il gospel incanta Gandino, basilica gremita per il concerto di...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!