Seguici su

Cronaca

A Colere i nuovi impianti sciistici sono realtà – foto

A Colere, in Val di Scalve, i nuovi impianti sciistici totalmente riqualificati sono realtà: l’inaugurazione con il taglio del nastro si sono svolti stamattina

Pubblicato

il

A Colere, in Val di Scalve, i nuovi impianti sciistici totalmente riqualificati sono realtà: l’inaugurazione con il taglio del nastro si sono svolti stamattina alla partenza della prima cabinovia. Presenti tantissimi sindaci e amministratori locali, alcuni consiglieri regionali, il Sottosegretario Lara Margoni, alcuni sportivi ed ex sciatori come Kristian Ghedina.

La neve, scesa copiosa a quelle quote, è sembrata essere un buon auspicio per un progetto che fino a pochi anni fa sembrava irrealizzabile. Gli impianti sciistici di Colere, che arrivano sino a oltre 2000 metri, sono stati oggetto di una vera e propria riqualificazione ad opera della Rsi impianti. La società era presente a Colere questa mattina con Silvio RossiAmministratore Delegato e gli altri vertici tra cui il capo cordata Massimiliano Belingheri, per illustrare tutte le novità.

La rinascita degli impianti di Colere

Un sogno concreto, annunciato nel dicembre 2021 quando venne presentato il progetto di restyling degli impianti e di rilancio. Ciò grazie ad una joint tra pubblico e privato, che – grazie alla convenzione tra RSI Impianti e il Comune di Colere per la progettazione, manutenzione e gestione del Comprensorio con durata 60 anni – ha assunto una forma concreta. Di passi ne sono stati già compiuti parecchi in pochissimi mesi; ne sono serviti meno di 24, infatti, per chiudere ormai la prima fase degli investimenti.

I 2.200 metri della ski area infatti rappresentano di per sé un’altitudine che offre buone garanzie di innevamento, ma anche nel caso di un inverno avaro di precipitazioni i due interventi già effettuati garantiscono condizioni ottimali. E’ stato, infatti, ampliato il bacino idrico in località Polzone con una portata di 8 mila metri cubi e realizzato e completato l’impianto di innevamento che consente una copertura bianca su 7 km di piste. A questo si aggiunge, a completamento, il rifacimento dell’impianto di innevamento lungo la pista Presolana.

Nel tratto Carbonera – Polzone, la vecchia seggiovia biposto è stata sostituita con una nuova cabinovia ad agganciamento automatico 10 posti firmata Leitner. Anche da Polzone a Cima Bianca la seggiovia biposto ha lasciato il posto ad una nuova seggiovia ad agganciamento automatico 6 posti sempre firmata Leitner. Riaperta anche la storica pista Italia e tante le altre novità presentate durante la cerimonia.

Il video dell’inaugurazione

Le foto di stamattina

Qualche dato tecnico

Qualche dato tecnico per arrivare a quota duemila metri in meno di dieci minuti :

Caratteristiche tecniche, Cabinovia Carbonera – Malga Polzone

• Lunghezza orizzontale: 1502 metri • Lunghezza inclinata: 1587,61 metri • Dislivello: 499 metri • Velocità: 6 m/sec

• Portata oraria: 1.700 persone • Numero cabinovie 30

Caratteristiche tecniche Seggiovia esaposto Polzione – Cima Bianca

• Lunghezza 1700 metri • Sedute 52 • Velocità 5 m/s • Dislivello 500 metri

• Portata oraria 1.800 persone

Continua a leggere le notizie di Valseriana News e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *