info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cultura > ARTE E CULTURA FANNO CENTRO: GRANDE SUCCESSO PER “VIVIAMO CLUSONE”
Cultura

ARTE E CULTURA FANNO CENTRO: GRANDE SUCCESSO PER “VIVIAMO CLUSONE”

– CLUSONE – Ha riscosso un grandissimo successo la manifestazione “ViviAmo Clusone”, organizzata nella giornata di ieri domenica 1 giugno dalla Consulta dei Giovani. Grazie alle visite guidate gratuite si sono potuti ammirare e scoprire gli angoli più suggestivi della cittadina baradella. Dalla celebre Danza Macabra, una delle migliori conservate in tutta Europa sulla parete […]

– CLUSONE – Ha riscosso un grandissimo successo la manifestazione “ViviAmo Clusone”, organizzata nella giornata di ieri domenica 1 giugno dalla Consulta dei Giovani. Grazie alle visite guidate gratuite si sono potuti ammirare e scoprire gli angoli più suggestivi della cittadina baradella.

Dalla celebre Danza Macabra, una delle migliori conservate in tutta Europa sulla parete esterna dell’oratorio dei Disciplini, ai luoghi di arte e culto come la Basilica e la chiesa del Paradiso e di Sant’Anna. Non è potuto mancare l’Orologio Fanzago, così come il Museo Arte e Tempo.

Grandissimo interesse ha poi riscosso Palazzo Fogaccia, di proprietà della famiglia Giovanelli, eccezionalmente aperto al pubblico. Ad illustrare le maestose stanze proprio il Principe Alberto Giovanelli che ha affascinato i numerosi visitatori con la storia della celebre famiglia bergamasca. 

Il Palazzo venne edificato nel 1692 su volontà del conte Vittorio Maria Fogaccia e, ad oggi, conserva tutte le caratteristiche originali: un ampio spazio all’ingresso conserva la carrozza di famiglia utilizzata fino ai primi decenni del Novecento, sempre al piano terra poi trovano spazio gli ampi saloni da giorno. Al primo piano si trova l’affascinante galleria interamente affrescata e la cappella di famiglia. Al piano interrato invece si trova la cucina con le sale da pranzo e l’immenso giardino. 

Il Palazzo divenne di proprietà Figaccia Giovanelli quando nel 1939 la Contessa Giulia Fogaccia Zammitti (nipote ed erede del Conte Piero Fogaccia) sposò il Principe Giuseppe Giovanelli, derivante dalla nobile famiglia della Val Gandino.

La manifestazione, che ha visto il succedersi di visite guidate per tutto il giorno, è stata organizzata dalla Consulta dei Giovani di Clusone in collaborazione con Artelier, Circolo culturale Baradello e il Museo Arte e Tempo. 

GUARDA QUI LE FOTO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Tradizionale apparizione della Madonnina a Ponte Nossa festeggiata con il...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!