Luca De FilippoOrmai ci siamo, anche per quest’anno:  la stagione di prosa 2014-2015 del teatro Donizetti debutterà il due dicembre prossimo con la commedia, in cartellone sino al seguente 7 dicembre,  di Eduardo De Filippo dal titolo “Sogno di una notte di mezza sbornia” (evidente il verso alla celebre commedia di Shakespeare), per la regia di Armando Pugliese.

Curiosamente, lo spettacolo prende il posto di un’altra opera –questa davvero- di Shakespeare, l’atteso  “Riccardo III” per la regia di Alessandro Gassmann, annullato per motivi di salute dello stesso regista. Come già lo scorso anno, quindi, quando il pluripremiato spettacolo “Le voci di dentro” di De Filippo inaugurò il calendario di prosa, sarà nuovamente il commediografo napoletano ad aprire la stagione bergamasca: insolito, comunque, che in un anno in cui nessun lavoro di De Filippo, da anni presenza costante nel cartellone Donizettiano, fosse programmato, il destino, forse non a caso nel trentennale della morte di Eduardo, abbia trovato una soluzione per protrarre il sodalizio teatrale Bergamo-Napoli.

Singolare, dunque, l’incrocio De Filippo-Shakespeare per l’apertura della nuova stagione di prosa del teatro Donizetti.  “Sogno di una notte di mezza sbornia”, scritta da Eduardo nel 1936, prodromica a “Non ti pago” dello stesso Eduardo, viene portato in scena dalla Compagnia di Teatro di Luca De Filippo: è d’obbligo segnalere che quest’ultimo, in Verona, ha ricevuto quest’anno il prestigioro 57° premio “Renato Simoni per la fedeltà al teatro di prosa”.

La commedia, tratta da “La fortuna si diverte” di Athos Setti del 1933, venne all’epoca poi ripresa ed adattata, in romanesco così come in siciliano, e sempre con enorme successo di pubblico, da autori quali Ettore Pretolini ed Angelo Musco. All’epoca delle prime rappresentazioni dell’opera, la commedia venne definita, dalla critica, tra le più divertenti in assoluto tra quelle presentate dal Teatro Umoristico de “I De Filippo. L’opera, per quanto certamente meno nota rispetto ad altri lavori di Eduardo, ne possiede appieno l’umanità, così come i tratti, i pregi e l’arguzia: da vedere, quindi.


SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA SBORNIA
Di Eduardo De Filippo
regia Armando Pugliese
scene Bruno Buonincontri 
costumi Silvia Polidori
musiche Nicola Piovani
luci Stefano Stacchini
con Luca De Filippo, Carolina Rosi, Nicola Di Pinto e Massimo De Matteo e con Giovanni Allocca, Carmen Annibale, Gianni Cannavacciuolo, Viola Forestiero e Paola Fulciniti
produzione La Compagnia di Teatro di Luca De Filippo

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.