È stato sicuramente un fine settimana diverso da quello che lo hanno preceduto, con più “protagonisti” sulla scena Meteorologica. Siamo partiti da una mattinata di sabato tranquilla con nubi più o meno consistenti, qualche precipitazione in  serata, per poi proseguire con una domenica “tranquilla” con buon soleggiamento.

Tutto questo è stato messo in “moto” dall’arrivo di una poderosa corrente gelida di origine artica, che in un paio di giorni ha attraversato il centro Europa. Le nevicate si sono per lo più “concentrate” al di là del confine italiano, con vere bufere di vento e neve tra Svizzera e Austria.

Quando un fronte perturbato proviene dal Nord Europa trova nella barriera alpina un ostacolo invalicabile. Le nubi faticano a raggiungere le nostre Valli, e le precipitazioni risultano scarse o spesso assenti. Mentre se il fronte perturbato provenisse dalla Francia, aumenterebbero le probabilità di precipitazioni o neve copiosa anche al piano.

Ad inizio settimana avremo qualche nube in più rispetto alla giornata di domenica, a causa della formazione di un vortice perturbato tra bassa Lombardia, Liguria, e Piemonte. Tempo che andrà migliorando già nella giornata di martedì 24 novembre, ma in contesto climatico molto freddo.

Le temperature saranno molto contenute, con massime attorno a 6 / 7°C e minime negative di un paio di gradi (valori stimati per la località di Albino). Non è una “sfuriata” invernale, ma solo un rientro a condizioni più simili alla stagione in corso.

L’autunno dopo questa breve parentesi fredda, concluderà il suo “cammino” stagionale con altre giornate soleggiate e miti.

L’inverno chiamata in “causa” da molti sul web, dovrà aspettare il suo turno!

A presto.

Porro Fabio

 

Nella foto: la webcam da San Lucio a Clusone

 

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.