info@valseriananews.it
Valseriana News > EVENTI > INAUGURATA IERI A CASNIGO LA MOSTRA FOTOGRAFICA “ALBINOS, DON’T LET THEME ALONE”. QUESTA SERA LA CHIUSURA
EVENTI

INAUGURATA IERI A CASNIGO LA MOSTRA FOTOGRAFICA “ALBINOS, DON’T LET THEME ALONE”. QUESTA SERA LA CHIUSURA

– CASNIGO – È stata inaugurata ieri sabato 11 giugno all’ex chiesa di Santo Spirito a Casnigo la mostra fotografica “Albinos, don’t let them alone” realizzata dalla onlus FaeforLife in concomitanza della Giornata Internazionale della sensibilizzazione all’albinismo stabilita per domani 13 giugno dall’Assemblea delle Nazioni Unite. L’albinismo è un’anomalia congenita caratterizzata dalla mancanza di pigmenti nella pelle, […]

– CASNIGO – È stata inaugurata ieri sabato 11 giugno all’ex chiesa di Santo Spirito a Casnigo la mostra fotografica “Albinos, don’t let them alone” realizzata dalla onlus FaeforLife in concomitanza della Giornata Internazionale della sensibilizzazione all’albinismo stabilita per domani 13 giugno dall’Assemblea delle Nazioni Unite.

L’albinismo è un’anomalia congenita caratterizzata dalla mancanza di pigmenti nella pelle, negli occhi e nei capelli che colpisce una persona ogni 20000 nel mondo. In Africa ha un’incidenza maggiore. In Tanzania, per esempio, si registra un caso ogni 1400 circa. In varie zone dell’Africa essere albino è praticamente una sentenza di morte. Spesso gli albini vengono rifiutati e stigmatizzati dalle stesse comunità e famiglie di appartenenza. Vengono negati del diritto di frequentare la scuola e sono costretti a vivere in estrema povertà.

Negli ultimi anni, si è creato un grosso e mortale mercato nero che causa la caccia degli albini per ottenere parti del loro corpo da usare in rituali magici. Qualcuno pensa siano dei veri e propri portafortuna. Per questo triste motivo, molti albini vivono in centri di protezione gestiti dal governo, come quello di Kabanga dove è stata realizzata la prima parte del reportage “Albinos, don’t let them alone”. Isolati, all’interno di mura di protezione, con guardie 24 ore su 24, senza nessuna libertà, gli albini vengono “protetti” dai loro nemici. Non si può mai uscire senza scorta armata, nemmeno per andare al mercato. Verso sera le porte si chiudono a chiave e i poliziotti armati fanno la conta e rimango durante la notte per fare la guardia. Prigionieri a casa loro, profughi nella loro stessa nazione.

FaeforLife è un’organizzazione ONLUS creata nel 2013 per supportare e finanziare progetti in ambito umanitario ideati e realizzati da associazioni locali con scarsa o nulla rilevanza mediatica, utilizzando la fotografia come strumento di sensibilizzazione atto a raccogliere consensi.

La mostra fotografica resterà aperta al pubblico sino alle 20 di questa sera e verra riproposta riproposta in piazza Caduti a Casnigo il pomeriggio del 25 giugno.

 

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
- BERGAMO - L’Aeroporto di Milano Bergamo ha tenuto a...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!