info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > In azione in tutta la provincia di Bergamo, l’identikit del truffatore dei 30 euro
Cronaca

In azione in tutta la provincia di Bergamo, l’identikit del truffatore dei 30 euro

E’ in azione in tutta la provincia di Bergamo il truffatore dei 30 euro. Alcuni commercianti truffati ci hanno fornito importanti elementi per far sì che altre persone non vengano truffate. In poche ore, la pubblicazione della notizia relativa ad un truffatore attivo in Val Seriana, ha fatto il giro della bergamasca così come lo […]

E’ in azione in tutta la provincia di Bergamo il truffatore dei 30 euro. Alcuni commercianti truffati ci hanno fornito importanti elementi per far sì che altre persone non vengano truffate.

Le ricevute fasulle

In poche ore, la pubblicazione della notizia relativa ad un truffatore attivo in Val Seriana, ha fatto il giro della bergamasca così come lo stesso Mattia Prandi (come dice di chiamarsi) ha chiesto i fatidici 30 euro in ogni angolo della nostra provincia.

La modalità d’azione è sempre la stessa: “Il personaggio si presenta come un allevatore di pastore tedesco – ci spiega un commerciante di Pontirolo truffato -. Di corporatura robusta altezza più o meno 1,70 , quando parla continua a tossire e ha voce un po’ rauca. E’ vestito in modo normale non troppo pulito. Mi ha detto che doveva promuovere un evento che ci sarà l’11 novembre a Verdello. Ci sono cascato perché questo evento esiste realmente”.

L’uomo – ricordiamo che i dati riportati sulla partita iva (nome, associazione, numero di telefono e Partita Iva verificata sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate) sono falsi – dovrebbe avere circa 30 – 35 anni.

Le testimonianze, dalla Bassa, raggiungo anche l’alta Val Seriana dov’era nei giorni scorsi a Clusone: “Ha una corporatura robusta – spiega un altro commerciante -, altezza 1,70 trasandato con pantaloni di tuta e maglietta. Dava l’impressione di essere un allevatore. Da noi è entrato con la scusa di ordinare dei bouquet x questa pseudo manifestazione. Poi ovviamente ha chiesto anche il nostro contributo di 30 euro”.

Questi elementi potranno aiutare altri commercianti a non restare truffati. L’invito è ovviamente a segnalare la situazione alle forze dell’ordine competenti.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

  • Riccardo ha detto:

    Stamattina è stato da me a calcio..dicendo che l’esposizione è a Antegnate il 12 novembre…per fortuna siamo riusciti a rintracciarlo subito dopo e ci ha ridato i soldi… attenzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Bel tempo nel prossimo fine settimana con temperature massime in...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!