Rubrica di psicologia dedicata ad un importate ciclo di incontri sull’adolescenza che si terrà a Leffe.

In questo appuntamento di Riflessi di Psiche vorrei parlarvi di un’interessante proposta che mi vede partecipe insieme ai colleghi educatori Emanuela Gherardi e Giordano Feltre.

Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale di Leffe promuove “L’adolescenza non è una malattia” un progetto ideato dalla Ditta Piccolo Mondo di Gherardi Emanuela, rivolto agli adolescenti e agli adulti che con essi si relazionano.

L’iniziativa, che coinvolge il Comune di Leffe e i paesi limitrofi ormai da diversi anni, pone l’attenzione sulle dinamiche adolescenziali creando momenti di discussione e di confronto su argomenti che vedono protagonisti i ragazzi di oggi.

La nuova edizione si articola in tre appuntamenti in cui adulti e adolescenti potranno incontrarsi, scambiarsi opinioni e approfondire diverse tematiche all’interno di un percorso di condivisione di idee e di crescita.

Il primo appuntamento si terrà venerdì 15 dicembre 2017 e sarà una serata dedicata all’orientamento scolastico e professionale titolata “Passo dopo passo ce l’ho fatta” – Giovani professionisti del territorio si raccontano.

L’incontro, come si evince dal titolo, ospiterà dei giovani professionisti operativi e originari delle nostre zone che, attraverso il racconto della propria esperienza, potranno essere da stimolo ai giovani adolescenti di oggi ed aiutarli ad avere le idee più chiare sul loro percorso futuro, scolastico e lavorativo, attraverso la testimonianza di chi adolescente è già stato, superando la naturale turbolenza di quel periodo, e ha saputo costruire le basi del proprio divenire, prendendo decisioni, formulando scelte, affrontando difficoltà. L’idea di coinvolgere personalità “autoctone” nasce dall’esigenza di rimandare ai ragazzi e agli adulti che li accompagnano, l’esperienza di persone comuni, appartenenti al nostro territorio, che avendo intrapreso percorsi di studi e professionali differenti, hanno saputo perseguire i propri obiettivi e affrontare i propri limiti per potersi realizzare professionalmente e personalmente.

La serata, dopo un brevissimo momento introduttivo, si svolgerà mediante una discussione libera in cui ciascun partecipante potrà intervenire portando la propria esperienza. Il discorso sarà guidato da alcune pratiche domande che verranno poste dai conduttori per facilitare lo scambio tra gli interlocutori, il tutto all’interno di un contesto semplice ed informale.

Di seguito trovate la locandina dell’evento con le date degli incontri successivi. Vi aspettiamo numerosi.

Per pareri, richieste ed informazioni potete scrivere al seguente indirizzo email alessandra.guerrieri@hotmail.it o consultare il sito internet www.alessandraguerrieri.com.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.