Il 25 gennaio si è tenuta a Palazzo di Regione Lombardia la segreteria tecnica che ha di fatto sancito il completamento del masterplan dello Skidome.

Si è tenuta giovedì 25 gennaio a Palazzo di Regione Lombardia a Milano, la segreteria tecnica per il completamento del masterplan per la realizzazione dello Skidome a Selvino. Alla riunione hanno partecipato tutte le Direzioni Generali Regionali interessate dal progetto e, in collegamento da Bergamo, l’Ufficio Territoriale Regionale di Bergamo e l’Amministrazione comunale di Selvino unitamente a Neveland di Willy Nardelli e la Selvino Snow con Angelo Bertocchi.

Gli architetti Testa e Perugini di CED INGEGNERIA hanno illustrato alle direzioni riunite tutte le integrazioni fatte al masterplan nel corso del 2017, volte ad un migliorato inserimento della struttura nel territorio dell’altipiano selvinese .

Poche ma significative le novità introdotte: una nuova disposizione delle piste per gli sport su neve, che diventano complanari per una maggiore flessibilità nella distribuzione dei tracciati, una notevole riduzione e semplificazione degli spazi adibiti alle funzioni collaterali alle piste e visibili dall’esterno per limitare il consumo di suolo e favorire l’integrazione con il paesaggio circostante, cui si unisce una significativa riduzione dei consumi grazie alle efficienti tecnologie di recupero di acqua e calore impiegate .

Il progetto è stato accolto favorevolmente dalle Direzioni Regionali che non hanno espresso alcuna riserva, confermando che il masterplan ha recepito tutte le osservazioni emerse durante la procedura di VAS. La strada appare quindi spianata verso la parte conclusiva di questa procedura, forte di questo determinante passaggio di condivisione con la Regione e con il Comune di Selvino .

Il grande risultato della segreteria tecnica è stato ottenuto grazie ai numerosi approfondimenti condotti negli scorsi mesi in campo agronomico paesaggistico, energetico, geologico e della mobilità.

Il prossimo appuntamento è atteso per il mese di febbraio quando dovrebbe essere presentato l’aggiornamento del rapporto ambientale, che di fatto porterà questa importante iniziativa alla conferenza finale di VAS e da lì alla fine del procedimento.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.