Il corpo è la nostra casa. Prendersene cura significa sentirsi bene con se stessi. Possono essere anche solo pochi gesti quotidiani, la cui semplicità può sembrare banale, ma se eseguiti con costanza, il benessere globale sul lungo periodo risulterà presente.

Prendersi cura dei primi acciacchi legati all’età, al tempo che scorre o al clima rigido di ogni fine gennaio dovrebbe essere un dovere oltre che un piacere. 

I cosiddetti “giorni della merla” sono tradizionalmente gli ultimi tre giorni di gennaio oppure gli ultimi due giorni di gennaio e il primo di febbraio e sarebbero i tre giorni più freddi dell’anno. L’origine di tale locuzione ha diverse spiegazioni, una delle quali deriverebbe da una leggenda secondo cui, per ripararsi dal gran freddo, una merla e i suoi pulcini, in origine neri come i maschi della stessa specie, si rifugiarono dentro un comignolo, dal quale uscirono il primo febbraio grigi per la presenza di fuliggine. Da quel giorno tutti i merli femmina e i piccoli furono grigi.

Così come la merla, anche noi tendiamo a rifugiarci per trovare riparo dal grande freddo, ma se questo ha il sopravvento e ci regala comunque in questo periodo affaticamento, spossatezza, contratture o mal di schiena, lo sport come sempre ci viene in aiuto.

Oggi per il fastidioso mal di schiena vi mostro alcune “asana” o posizioni classiche di yoga, da eseguire in chiave Yoga Flex Fitness, la disciplina body mind che allena ed emoziona, che fa esercitare, ma dolcemente con transizioni armoniche nello spostamento da una all’altra figura. Dedichiamo anche solo 15 minuti al giorno per questa routine proposta di tre posizioni per migliorare i dolori alla zona lombare.

PREPARAZIONE: RESPIRO E RILASSAMENTO:

Assumere una postura corretta ma confortevole, senza sforzarla, e iniziare con qualche respirazione ad occhi chiusi immaginando qualcosa di positivo e bello, sgomberando la mente di pensieri e problematiche, è il modo migliore per rilassare la schiena e tutto il corpo e procedere con maggiore accettazione e percezione di sé durante gli esercizi.

DOWN DOG o CANE A TESTA IN GIU’:

Il cane a testa in giù riduce il mal di schiena poiché distende i muscoli della colonna e delle braccia, nello specifico i muscoli lombari.

UP DOG o CANE A TESTA IN SU’:

Il cane a testa in sù rinforza i muscoli delle braccia e delle spalle, allunga i muscoli addominali e rende flessibile la colonna vertebrale, contribuisce inoltre a limitare l’ipercifosi dorsale.

Se generalmente per il mal di schiena ricorri a medicinali, questa idea più olistica qui proposta potrebbe essere un valido aiuto alternativo. Prenditi cura del tuo corpo in maniera costante, creati il tuo stile di vita sano partendo da piccole correzioni posturali anche quando semplicemente cammini, senti i segnali che il tuo fisico ti lancia e sicuramente il tuo benessere globale ne gioverà.

Giusy

Per restare sempre informato sulle attività FITNESS sempre aggiornate e più trendy che propongo, seguimi su facebook alla pagina “Giusy Gaiti – Fit by G” oppure sul mio sito web.

Namasté!

Tutti i diritti riservati 

 

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.