Valbondione piange l’alpino Dino Capra, autore della celebre canzone dedicata a “Maslana”.

Il borgo di Maslana

Devo purtroppo annunciare che oggi è mancato mio zio Capra Dino (l’alpino) autore della canzone di Maslana. Ha sempre amato la nostra Valbondione e da lassù ogni tanto sentiremo le sue note. Ciao zio.

E’ con questo messaggio condiviso sulla pagina Facebook “Sei di Valbondione se…” che il nipote dell’alpino Dino Capra ha annunciato la scomparsa di quello che tutti ricorderanno come l’autore della celebre canzone “Maslana” dedicata al pittoresco borgo posto a monte del paese di Valbondione ogni anno meta di escursionisti e villeggianti.

Questo il testo del brano che gli amanti della montagna hanno cantato almeno una volta.

Maslana
Si vedon da Bondione le baite al sole d’or
gran festa di colori i prati sono in fior.
Su lascia il tuo lavoro vieni a Maslana con me.
Vieni, vieni, vieni, vieni,
bella, bella, bella mora
vieni a Maslana con me. (2v.)
Mentr’io accendo il fuoco prepara il desinar
metti il basgiotto in tavola non lo dimenticar
Già pronta è la polenta vieni a vederla fumar.
Mangia mangia mangia mangia,
bevi, bevi, bevi, bevi,
e poi comincia a ballar. (2v.)

Un canto della valle ora ti voglio insegnar
parla di un cestolino pieno di voglia d’amor.
Fai la seconda voce attenta a non sbagliar.
Canta, canta, canta, canta,
piano, piano, piano, piano,
bimba non dirmi di no. (2v.)
Su questo prato verde mettiamoci a ballar
al suono di un’armonica incominciamo a girar.
Su batti le tue mani all’uso dei montanar.
Batti, batti, batti, batti,
bene, bene, bene, bene,
bimba non dirmi di no (2v.)
Vieni, vieni, vieni, vieni, vieni,
bella, bella, mora, mora,
vieni a Maslana con me.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.