Siamo all’inizio degli anni ’70, Colorado Springs. Ron Stallworth è il primo afroamericano ad entrare nel corpo poliziesco cittadino, mosso da una grande voglia di dimostrare il proprio valore senza perdere l’orgoglio che proprio in quegli anni sta infiammando la popolazione nera. Ron (John David Washington) finisce, quasi per scherzo, con l’iniziare un’importante operazione che porterà ad infiltrare il proprio collega Flip (Adam Driver) all’interno del Ku Klux Klan: mentre “il nero” gestisce via telefono i contatti con i rappresentanti della setta, “il bianco” si presenta agli incontri. Spike Lee, come da consuetudine, confezione un film tagliente e sicuramente di ottima fattura, anche se le mie aspettative avevano creato un prodotto che giocasse più sull’ironia, un po’ in stile “fratelli Coen”. Comunque un buon film.

GENERE: Commedia / Drammatico

REGIA: Spike Lee

CAST PRINCIPALE: John David Washington, Adam Driver, Laura Harrier, Topher Grace

ANNO: 2018

DURATA:  135 min

VALUTAZIONE: 7+/10

CURIOSITA’: Il protagonista del film è il figlio di Denzel Washington

QUOTE:  “Non c’è mai stato un poliziotto nero qui, tu potresti essere l’uomo che crea un’apertura in questa città”.

Rubrica a cura di Thomas Poletti – silenzioinsala.tumblr.com

Linkedin / YouTube / Facebook

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.