Quarta partecipazione per Oliviero Bosatelli al Tor des Géants: il corridore, già vincitore nel 2016, mira al podio anche grazie ad una speciale App.

E’ ufficiale: Oliviero Bosatelli, corridore di Gandino, sta preparando la sua quarta partecipazione al Tor des Géants, massacrante ultratrail di 330 km con partenza e arrivo a Courmayeur che si svolge a settembre e che il runner aveva vinto nel 2016.

L’atleta, di professione vigile del  fuoco, mira ancora al podio, dopo il quarto posto del 2018 causato da un ginocchio dolorante. “Nei prossimi mesi parteciperò a diverse gare più corte – spiega Oliviero – che mi daranno modo di testare le mie condizioni e di conoscere come sempre bei posti, come ad esempio il trail del Vesuvio. Se non avrò problemi fisici particolari spero di salire ancora sul podio”.

Ad accompagnarlo quest’anno, non solo la continua preparazione, ma anche una speciale App realizzata da Moovin’, progetto made in Bergamo di sensibilizzazione alla vita attiva.

Passo dopo passo, Moovin’ sarà infatti al fianco di Bosatelli durante i 330 chilometri della Tor de Géants di settembre prossimo. Questo lo spirito con cui Moovin’ affronta il 2019: dopo aver registrato oltre 746 milioni di passi nel 2018, Moovin’ alza l’asticella e punta a grandi traguardi.

L’app invita le persone a camminare, promuove uno stile di vita salutare e sfrutta una logica gamificata per spronare l’utente a migliorare i propri risultati giorno dopo giorno, creare dei gruppi di amici per divertirsi, lanciare sfide e match e guadagnare punti e trofei.

Il contest dell’edizione 2019, “Da Bergamo alla Luna, andata e ritorno”, celebra il 50esimo anniversario dello sbarco sulla Luna e coinvolge tutti gli abitanti della città e provincia a coprire una distanza spaziale. Dal 21 aprile sarà il tempo di raccontare l’esperimento: quattro settimane – il contest si chiude il 19 maggio – nelle quali, oltre alla competizione tra singoli, gruppi e territori si cercherà, con il contributo di passi di tutti, di coprire la distanza di 768.800 km, ovvero pari al doppio della distanza media Terra – Luna.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.