“10 anni di tram a Bergamo”: la storia, gli aneddoti, le curiosità e i risultati della prima linea tramviaria. La presentazione questa mattina a Bergamo.

E’ un disegno strategico quello realizzato in questi 10 anni da Teb, la società Tramvie elettriche bergamasche, che, dopo la Linea T1 Bergamo – Albino, intende realizzare la Linea T2 Bergamo – Villa d’Almè.

Era il 24 aprile 2009 quando veniva inaugurata la linea tramviaria T1 da Bergamo ad Albino, da tutti chiamata con una nota di nostalgia il Tram delle Valli. 14 i tram elettrici che attraversano 6 comuni con oltre 220.000 abitanti.

La storia, gli aneddoti, le curiosità e i risultati della prima linea tramviaria della provincia sono stati presentati questa mattina a Bergamo nella sala Alabastro del Centro Congressi: 33 i milioni di passeggeri che in questi 10 anni hanno usufruito del servizio alleggerendo l’ingresso veicolare in città dalla bassa Valle Seriana e andando ad inserirsi nell’importante tema della mobilità sostenibile.

Per questo Teb intende realizzare un progetto gemello in Valle Brembana. Il progetto di fattibilità tecnica ed economica della Linea T2 Bergamo – Villa d’Almè, recentemente presentato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la richiesta di finanziamento, è stato esposto questa mattina davanti ad enti e amministratori.

Il progetto, sostenuto da Provincia, Regione e Bim (grazie anche ad un importante finanziamento da parte di quest’ultimo ente leggi qui), attende il finanziamento del Ministero.

Tra gli interventi il presidente di Teb Filippo Simonetti e il sindaco di Bergamo Giorgio Gori hanno ribadito l’importanza del tema della mobilità e dell’accesso a Bergamo sottolineando che l’alternativa della linea tramviaria è la vera soluzione.

Carlo Personeni, presidente del Bim, il Bacino Imbrifero montano, ha sottolineato: “Devo ringraziare tutti i 127 sindaci che fanno parte del Bim e che non hanno ragionato con il solito campanilismo, ma destinando importanti fondi ad una problematica che va a vantaggio di tutti soprattutto a vantaggio delle aziende e dei pendolari”.

Sostegno alla T2 è stato espresso anche dal presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli e da Claudia Terzi, Assessore alle Infrastrutture trasporti e mobilità sostenibile della Regione Lombardia.

Sabato “Tram in festa”

Sabato 27 aprile 2019 il secondo appuntamento con “Tram in festa”, un pomeriggio all’insegna della musica, della cultura e dell’intrattenimento, rigorosamente a bordo dei tram. Dalle 15.00 alle 19.00 i cinque tram in viaggio lungo la Linea T1, che circoleranno in entrambe le direzioni secondo il programma d’esercizio (ogni 15 minuti), si animeranno con spettacoli di magia per grandi e bambini, letture artistiche, approfondimenti paesaggistici e culturali e tanta musica dal vivo.

Per accedere ai cinque tram in festa basta recarsi ad una delle 16 fermate della Linea T1 e attendere i mezzi in transito che viaggiano, in entrambe le direzioni, secondo il regolare orario del sabato. Non è necessaria la prenotazione e l’accesso è disponibile fino ad esaurimento posti. Per tutta la giornata sarà inoltre possibile viaggiare gratuitamente a bordo dei tram della Linea T1 Bergamo-Albino.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.