Attivato il servizio di Continuità assistenziale turistica che prevede la presenza di un medico in più nelle principali località turistiche bergamasche.

“Grazie al lavoro congiunto di Ats e dei PreSST delle tre ASST, quasi tutte le località turistiche della provincia di Bergamo che ne hanno fatto richiesta avranno il servizio di Continuità assistenziale turistica e stiamo lavorando per inserire anche le ultime tessere del mosaico”.

Così il dottor Marco Cremaschini, responsabile dell’UOS Continuità Assistenziale e Continuità Assistenziale Stagionale del Dipartimento di Cure Primarie di Ats Bergamo, in occasione della diffusione del calendario del servizio per l’estate 2019. All’appello mancano ancora alcuni comuni, ma le ASST del territorio proseguono nella ricerca dei medici disponibili, con l’obiettivo di andare a colmare anche le ultime lacune. 

“Il servizio di Continuità assistenziale turistica – ricorda Cremaschini – mira ad assicurare la presenza di un medico in più in quei paesi e località che, per effetto del periodo estivo, vedono la popolazione crescere  in modo significativo. I medici in più permettono di assicurare l’assistenza sanitaria primaria ai turisti che scelgono la Bergamasca per le loro vacanze”.

Nelle località in cui non è ancora stato possibile organizzare il servizio i villeggianti potranno comunque usufruire gratuitamente del servizio di Guardia Medica Turistica negli altri ambulatori del territorio, rivolgersi al Servizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica), in particolare nelle sedi e negli orari in cui è attiva l’attività ambulatoriale strutturata a libero accesso (elenco disponibile sul sito www.ats-bg.it nella sezione Continuità Assistenziale) ovvero rivolgersi ai Medici di Medicina Generale o ai Pediatri di Famiglia operanti sul territorio (orari e recapiti reperibili sul sito www.ats-bg.it nella sezione medici e pediatri/anagrafica medici). In questo caso le visite dovranno essere espressamente richieste come “visita occasionale” ambulatoriale o domiciliare e l’accesso dovrà avvenire nel rispetto degli orari programmati dai singoli medici e con le seguenti tariffe fisse:

 MedicoPediatra
VISITA AMBULATORIALE€ 15,00€ 25,00
DOMICILIARE€ 25,00€ 35,00

Tali prestazioni sono rimborsabili dalla ATS o dalla ASL di residenza dell’assistito, previa presentazione della istanza di rimborso, allegando la relativa fattura che dovrà indicare la descrizione della prestazione e l’importo indicato.

Il calendario per la Val Seriana aggiornato al 1° luglio 2019

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.