Nidi gratis, da Regione Lombardia 37 milioni per azzeramento rette

Pubblicato da Regione Lombardia l’avviso per l’adesione delle famiglie lombarde alla misura ‘Nidi gratis 2019-2020’, che dà attuazione alla delibera approvata dalla Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell’assessore alle Politiche per la famiglia Genitorialità e Pari opportunità Silvia Piani, che rifinanziava la linea d’intervento con 37 milioni di euro per l’anno scolastico 2019-2020.

“Regione Lombardia – ha spiegato l’assessore regionale – è impegnata nel sostenere con concretezza le famiglie, facilitando l’accesso ai servizi per la prima infanzia, rispondendo ai bisogni di conciliazione vita-lavoro e favorendo la permanenza, l’inserimento e il reinserimento nel mercato del lavoro, in particolare delle madri, attraverso l’azzeramento della retta per la frequenza ai nidi e micro-nidi pubblici o privati ammessi alla misura”.

REQUISITI – Per poter aderire, le famiglie devono avere un Isee inferiore o uguale a 20.000 euro. Entrambi i genitori devono essere residenti in Lombardia ed essere occupati, oppure con un genitore occupato e uno disoccupato con Dichiarazione di immediata disponibilità o con Patto di servizio personalizzato. Una condizione che è valida anche in caso di nuclei monogenitoriali.

La misura – ha sottolineato Silvia Piani – azzera le rette a carico delle famiglie per i nidi e micro-nidi pubblici o privati ammessi, per i mesi di effettiva frequenza compresi da settembre 2019 a luglio 2020. Le famiglie non dovranno anticipare alcun pagamento, poiché la rendicontazione avviene tramite i Comuni”.

DOMANDE – Le domande potranno essere presentate dalle ore 12 di lunedì 23 settembre alle ore 12 di venerdì 25 ottobre attraverso il sistema informativo ‘Bandi online’, raggiungibile all’indirizzo www.bandi.servizirl.it. È possibile richiedere l’agevolazione per ognuno dei propri figli iscritti al nido, presentando una domanda per ogni figlio. L’elenco definitivo delle strutture ammesse alla misura ‘Nidi Gratis 2019-2020’ sarà consultabile sul sito di Regione Lombardia e sul sito di Anci Lombardia, a partire dal mese di settembre. Elenchi parziali saranno disponibili già questo mese.

MODALITÀ DI ADESIONE – Le domande possono essere presentate da uno dei genitori, previa registrazione in Bandi online, esclusivamente attraverso la Carta regionale dei servizi o Carta nazionale dei servizi, oppure attraverso il Sistema pubblico di identità digitale.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.