Sabato 14 settembre nella Chiesa del Paradiso di Clusone la recita in dialetto della Passione di Gesù.

L’interno della Chiesa del Paradiso

Appuntamento da non perdere sabato 14 settembre a Clusone con la recita in dialetto bergamasco della Pessione di Gesù nella Chiesa del Paradiso nell’ambito delle celebrazioni per la festa della Beata Vergine Addolorata.

La rappresentazione mette in scena una suggestiva lauda trecentesca in antico dialetto bergamasco trovata e conservata presso la Civica Biblioteca Angelo Mai. La lauda medioevale «Chi vol, odì del nost Signior», di autore anonimo, fu scritta per la Confraternita dei Disciplini Bianchi detti Battenti, facenti capo alla trecentesca Chiesa dell’Ospedale di Santa Maria Maddalena che sorgeva nel Borgo Furo a Bergamo (l’attuale Borfuro).

Una rappresentazione di grande forza drammatica e di intenso impatto emotivo. Il culmine del racconto è nel pianto della Madonna.  

La “messa in scena” della Lauda  sarà eseguita a cura di Maurizio Tabani, regista e narratore alla guida di un gruppo di sei attori: Dominique Evoli, Luciano Togni, Valeria Previtali, Gerry Franceschini, Federico Ponti, Silvia Pesenti Barili. Costumi di Pierluigi Piantanida, realizzati da Milena Zucchinali. Musiche di Claudio Galante. 

La rappresentazione avrà inizio alle ore 20.45 con ingresso libero. Introdurrà la serata Giulio Orazio Bravi, già Direttore della Biblioteca Civica Angelo Mai, fondatore del Centro studi e ricerche “Archivio Bergamasco”.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.