info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Aeroporto Orio al Serio pronto a dotarsi di letti di arresto
Aeroporto di Bergamo, Cronaca

Aeroporto Orio al Serio pronto a dotarsi di letti di arresto

Aeroporto Orio al Serio pronto a dotarsi di letti di arresto: pubblicato il bando di gara europeo. Sarà il primo scalo nazionale a disporre di tale sistema. Novità in ambito sicurezza all’Aeroporto di Orio al Serio. SACBO ha pubblicato il bando di gara europeo per la fornitura e posa di un letto di arresto, da realizzare […]

Aeroporto Orio al Serio pronto a dotarsi di letti di arresto: pubblicato il bando di gara europeo. Sarà il primo scalo nazionale a disporre di tale sistema.

Novità in ambito sicurezza all’Aeroporto di Orio al Serio. SACBO ha pubblicato il bando di gara europeo per la fornitura e posa di un letto di arresto, da realizzare in corrispondenza della testata ovest della pista di volo.

Il bando comprende la relativa manutenzione quinquennale. Il valore stimato dell’opera è di 9,3 milioni di euro, con termine di presentazione delle offerte fissato alla data del 17 gennaio 2020.

Il progetto

L’idea di impiegare la tecnologia dei letti di arresto all’Aeroporto di Orio al Serio è stata avanzata da SACBO in appendice ai lavori di rifacimento della pista di volo eseguiti nel 2014, con la predisposizione delle aree di sicurezza alle estremità delle due testate.

A seguito della condivisione del programma da parte di ENAC, che ha pubblicato le linee guida relative alla installazione di letti di arresto, SACBO ha avviato la procedura. L’assegnazione dei lavori è prevista nella seconda metà di settembre 2020 e la consegna e il collaudo nel mese di ottobre 2020.

Dal momento della installazione, l’aeroporto sarà il primo scalo nazionale a disporre di tale sistema, il terzo tra gli scali con oltre 10 milioni di passeggeri in Europa dopo Zurigo e Madrid.

Le caratteristiche

I sistemi d’arresto per aeromobili hanno la capacità di ridurre fortemente gli effetti prodotti sui passeggeri, sull’equipaggio e sugli stessi velivoli durante un evento di fuoriuscita dalla pista.

Tali sistemi sono costituiti da strati di materiale a bassa densità in grado di determinare una forza decelerante su entrambi i carrelli di entità tale da provocare la progressiva dissipazione dell’energia cinetica posseduta dal velivolo al termine della pista.

Le tecnologie impiegate per la funzione dei letti di arresto garantiscono impermeabilità e durabilità al materiale.

L’intervento di posizionamento del letto di arresto, previsto nel nuovo Piano di Sviluppo Aeroportuale, si inserisce nell’ottica del continuo miglioramento degli standard di sicurezza dello scalo, con priorità di realizzazione sul lato ovest della pista.

SACBO prevede di realizzare, una volta approvato il nuovo Piano di Sviluppo Aeroportuale, un letto di arresto anche in corrispondenza della testata est della pista di volo.

L’incidente

Il provvedimento viene preso alla luce dell’incidente del 5 agosto 2016 quando a Orio al Serio un Cargo – un Boeing 737-400 della Airlines Hungary Kft, proveniente da Parigi – finì fuori pista poco dopo le 4 del mattino invadendo la superstrada adiacente all’aeroporto.

Fortunatamente l’incidente non causò né feriti né morti.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Incidente nella notte a Castione della Presolana lungo la strada...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!