info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > L’istituto Vest cresce: nuovi spazi e più studenti
CLUSONE, Cronaca

L’istituto Vest cresce: nuovi spazi e più studenti

Donazione al Vest, l’istituto cresce assieme al Patronato. Nuovi spazi e più studenti. Una donazione ha consentito l’ampliamento degli spazi della scuola secondaria di primo grado Vest di Clusone e di sostenere il Patronato San Vincenzo nel rilancio della formazione professionale. “L’educazione è un bene comune” affermano Francesco Percassi, Presidente della C.K.W., Cooperativa sociale Karol […]

Donazione al Vest, l’istituto cresce assieme al Patronato. Nuovi spazi e più studenti.

Una donazione ha consentito l’ampliamento degli spazi della scuola secondaria di primo grado Vest di Clusone e di sostenere il Patronato San Vincenzo nel rilancio della formazione professionale.

“L’educazione è un bene comune” affermano Francesco Percassi, Presidente della C.K.W., Cooperativa sociale Karol Wojtyla – ente fondatore e gestore dell’Istituto scolastico – e Massimo Cincera, presidente dell’Opera diocesana Patronato San Vincenzo”.

A novembre dello scorso anno la duplice, buona notizia: i numeri degli iscritti consentivano l’apertura di due classi prime all’Istituto Vest, la scuola nata nel 2012 a Clusone.

Ma soprattutto l’inaspettata e provvidenziale donazione: un benefattore, da anni estimatore “a distanza” dell’istituto, decide di elargire alla scuola una somma particolarmente significativa.

L’iter dell’investimento

La C.K.W. da cinque anni è in affitto presso alcuni locali dell’Opera diocesana Patronato San Vincenzo ha deciso di rivalutare la sede clusonese del Patronato.

Inizia così un confronto con la Curia di Bergamo e a luglio 2019 si giunge all’accordo per la riqualificazione degli edifici ospitanti i corsi di formazione professionale, compreso il padiglione Fanzago.

La donazione consente anche l’avvio di un primo lotto di lavori negli spazi della scuola media: dalla riqualificazione del verde alla costruzione dei nuovi locali.

“Siamo immensamente grati al benefattore, che vuole rimanere anonimo, per l’inaspettato prezioso e generoso gesto a favore della nostra Cooperativa sociale C.K.W.” ha sottolineato il Presidente, Francesco Percassi.

“Penso alla bellezza e alla qualità dell’esperienza scolastica vissuta da studenti e insegnanti – ha dichiarato il Coordinatore didattico dell’Istituto Vest, Stefano Nembrini -. Consolidare la scuola media, in locali sempre più adeguati, significa valorizzare nel contempo spazida dedicare interamente ai giovani”.

L’istituto Vest

Nell’anno 2010 il centro scolastico Nicolò Rezzara annunciava che le attività dell’Istituto sarebbero cessate.

È in questa circostanza che un gruppo di genitori ed imprenditori di Clusone e dintorni, decidono di costituire un nuovo soggetto educativo, fondando una scuola.

Nasce così nell’ottobre 2010 la Cooperativa Karol Wojtyla (CKW), che si ispira alla grande figura del Papa polacco.

Viene anche stabilito il nome della futura scuola: V.E.S.T., acronimo dell’evangelico “Vos estis sal terrae”, voi siete il sale della terra. Presidente della neonata cooperativa viene designato Francesco Percassi, imprenditore di origini clusonesi.

Avviene poco tempo dopo, l’incontro tra la CKW e il centro scolastico La Traccia di Calcinate, presente da trent’anni sul territorio della bassa bergamasca.

L’esperienza formativa maturata dal centro calcinatese convince la cooperativa di Clusone, che inaugura quindi una proficua attività di collaborazione.

A febbraio del 2011 l’istituto Vest ottiene la parità scolastica, venendo quindi inserito a pieno titolo nel sistema scolastico pubblico.

Dopo due anni di promozione sul territorio, a settembre 2012 l’Istituto apre i battenti, con una classe di 15 alunni.

La scuola prende inizialmente sede nella struttura delle Figlie della Sapienza, a Clusone. Successivamente, nell’estate nel 2014, si trasferisce presso la sede del Patronato, potendo così usufruire di locali, palestra e spazi esterni più adeguati.

Il bacino di utenza si allarga oltre Clusone e i comuni limitrofi per un totale di circa 20 comuni.

Sempre più famiglie vengono a conoscenza dell’esperienza dell’Istituto tramite un crescente passaparola: dall’anno scolastico 2014-15 all’anno 2019-2020 si passa da 44 a 93 studenti iscritti, con l’apertura di due classi prime.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Pirata della strada investe bimbo di 2 anni nel bresciano...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!