info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Alzano, maltratta la moglie: arrestato la notte di Natale
ALZANO LOMBARDO, Cronaca Bassa Valle

Alzano, maltratta la moglie: arrestato la notte di Natale

Alzano, maltratta la moglie: arrestato la notte di Natale. Dopo essere stato allontanato si è ripresentato. Altro arresto nei giorni festivi in Val Seriana. Questa volta è successo nella notte tra Natale e Santo Stefano, ad essere arrestato un 44enne ad Alzano Lombardo. Provvidenziale la chiamata nel cuore della notte ai carabinieri di un vicino […]

Alzano, maltratta la moglie: arrestato la notte di Natale. Dopo essere stato allontanato si è ripresentato.

Altro arresto nei giorni festivi in Val Seriana. Questa volta è successo nella notte tra Natale e Santo Stefano, ad essere arrestato un 44enne ad Alzano Lombardo.

Provvidenziale la chiamata nel cuore della notte ai carabinieri di un vicino di casa che sentiva delle urla provenire dall’appartamento di una coppia, lui di 44 e lei di 42 anni.

Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione locale, che hanno trovato in casa solo il marito mentre la donna era scappata da amici per trovare riparo. Una volta raggiunta, la donna ha raccontato delle continue minacce e pressioni psicologiche e del clima di paura in cui era costretta a vivere.

Accompagnata in caserma, la donna ha fatto denuncia e il pm di turno ha potuto disporre l’allontanamento d’urgenza del marito, come disciplinato dalle norme del Codice rosso. Le modifiche al Codice penale in questione sono state introdotte a luglio proprio sui maltrattamenti e la violenza domestica.

L’uomo se n’è così andato, e la donna è potuta rientrare in casa, ormai all’alba della giornata di Santo Stefano. Ma ben presto il marito ha fatto ritorno: alle 7.15 si è presentato fuori casa violando il provvedimento. E’ così scattato l’arresto. Oggi sarà interrogato dal gip per la convalida.

La sera di Natale sempre in Val Seriana, nello specifico a Clusone, era stato arrestato un 55enne per maltrattamenti ai danni dei genitori e del fratello (leggi qui). Anche qui è stato applicato il Codice rosso.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Una ventina di studenti impegnati dal 27 dicembre al 2...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!