info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Nevicata del 1985: 35 anni fa l’evento eccezionale
Cronaca

Nevicata del 1985: 35 anni fa l’evento eccezionale

35 anni fa la super nevicata del 1985: tutti ricordano l’abbondante neve scesa e tanti simpatici aneddoti. 35 anni fa come il 13 gennaio, era andata in scena quella che viene ricordata come la super nevicata del 1985. Tutti, o almeno chi c’era, ricordano l’abbondante neve scesa e tanti sono i simpatici aneddoti che abbiamo […]

35 anni fa la super nevicata del 1985: tutti ricordano l’abbondante neve scesa e tanti simpatici aneddoti.

Foto Matteo Ghitti, la neve a Cerete

35 anni fa come il 13 gennaio, era andata in scena quella che viene ricordata come la super nevicata del 1985. Tutti, o almeno chi c’era, ricordano l’abbondante neve scesa e tanti sono i simpatici aneddoti che abbiamo raccolto nel tempo.

La super nevicata del 1985

L’evento meteorologico da record colpì tutto il nord Italia: in una sola nevicata, che durò oltre 72 ore, caddero tra i 70 ed i 90 cm di neve anche nella grandi città per questo, ancor oggi, viene ricordata come la nevicata del secolo o la nevicata dell’85, costituendo la nevicata più forte registrata sul nord Italia nel XX secolo.

Il totale dei centimetri di neve caduti raggiunse livelli record: 20 centimetri a Genova, 30 a Venezia, 40 a Padova e Treviso, 50 a Udine e Vicenza, 60 a Biella, 80 a Bologna, 110 a Como, 122 a Varese, fino a 160 cm in Valganna a nord di Varese. Da 130 a 150 cm a Trento.

A Milano, dopo 4 giorni e 3 notti di nevicata, il manto nevoso arrivava fino a 90 centimetri. Nevicò addirittura a Cagliari e in tutta la Sardegna. Un evento davvero eccezionale e unico.

I ricordi

In tanti avete condiviso nel tempo con noi i vostri ricordi che parlano di giornate difficoltose ma spensierate. C’è chi andò a scuola a piedi e si trovò in classe solo con la maestra, chi si spostò in slitta e chi fece il giro di Clusone con gli sci.

Ovviamente la super nevicata aveva anche creato disagi: la corrente elettrica in alcune zone infatti era mancata per tutta la giornata. Tantissime persone inoltre non erano riuscite a raggiungere il posto di lavoro. E quasi tutti, o almeno chi poteva, si era reso utile a spalare per liberare strade e vie.

Una giornata memorabile dunque, che tutt’oggi merita di essere ricordata.

Tutti i diritti riservati © 

3 Commenti

  • Storica Cá del Zio ha detto:

    Semplicemente, memorabile e fantastica !

    Complimenti, per questo, bellissimo, articolo.

  • Bonazzi ha detto:

    Il mio cane pastore tedesco di nome Alf saltava nella neve e vi scompariva dentro. Era per lui un divertimento incredibile. Purtroppo non accadrà mai più.

  • Denise ha detto:

    mi sposavo a marzo e i corsi per fidanzati erano a Gandellino ci siamo andati in macchina con le catene bisognava farli …….
    nella casa che stavamo arredando è gelata l’acqua nei tubi , e non si riusciva a fare l’allaciamento del metano perché davanti ai contatori c’erano le montagne di neve.. però è stato bello , resterà nei miei ricordi per sempre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Michele Boscacci fa sua la "Mario Merelli c'è" a Lizzola...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!