info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Albino, polemiche per la demolizione dell’ex Italcementi
ALBINO, Cronaca Albino

Albino, polemiche per la demolizione dell’ex Italcementi

La demolizione del capannone dell'ex Italcementi ad Albino ha attirato l'attenzione. L'operazione era autorizzata ma senza richiesta di fermo del traffico.

La demolizione di un capannone dell’ex Italcementi ad Albino ha attirato l’attenzione. L’operazione era autorizzata ma senza richiesta di fermo del traffico. E’ così scattata una sanzione amministrativa nei confronti dell’impresa promotrice dell’operazione.

Ad Albino la demolizione dell’ex Italcementi

E’ bastato un video pubblicato su Facebook sulla pagina Paese Mio BG (potete vederlo a questo link) a documentare quanto successo oggi, lunedì 3 febbraio a mezzogiorno, per fare insorgere il web e non solo.

Ad Albino, lungo la strada che conduce a Pradalunga, è stato infatti demolito il capannone dell’ex Italcementi. Nulla di strano, visto che l’operazione portata avanti dell’impresa che ha acquisito l’area, era stata autorizzata dagli enti preposti.

Se non fosse che mancava la richiesta di interruzione del traffico veicolare. Questa era necessaria per garantire la sicurezza di tutti i mezzi che circolavano in quel momento.

“Non siamo stati avvisati della demolizione – spiega il sindaco di Albino, Fabio Terzi -. Sappiamo che l’operazione era autorizzata da tutti gli enti competenti ma il nostro Comando di Polizia Locale non ha ricevuto alcuna richiesta di interruzione del traffico”.

Demolizione fronte strada

La demolizione del manufatto dunque è stata fronte strada, perché la proprietà è confinante proprio con la sede stradale.

“Ci teniamo a precisare che non si sono stati danni e neanche un sassolino è caduto in strada, visto che l’edificio è collegato su se stesso – continua il sindaco -. Ma la strada andava chiusa”. Per questo la Polizia Locale ha elevato una sanzione amministrativa, per mancata comunicazione di interruzione della circolazione.

L’area ex Italcementi

L’area dell’ex Italcementi, dismessa da circa una decina di anni, è stata acquisita da Bergamelli.

Secondo il Piano di Governo del Territorio, nell’ambito della trasformazione dell’area, un minino del 40% dovrà essere destinato ad uso produttivo. Ciò permetterà di creare occupazione.

Un massimo del 40% invece potrà essere destinato a terziario direzionale e un massimo del 20% a commerciale.

Tutti i diritti riservati ©

10 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Il Centro Tecnico Federale di Coverciano ha conferito a Gian...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!