info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > La tabella che spiega il Decreto del 26 aprile
Cronaca, La Valle nel VIRUS

La tabella che spiega il Decreto del 26 aprile

A fronte del complesso Decreto che stabilisce la Fase 2 con allentamento del lockdown, con questa semplice tabella si cerca di spiegare al cittadino medio cosa cambia realmente dal 4 maggio.

Nelle ultime ore sui social circola una tabella dove sono riassunti i principali provvedimenti e allenamenti introdotti dal nuovo DPCM illustrato dal premier Giuseppe Conte in conferenza stampa ieri sera.

A fronte del complesso Decreto che stabilisce la Fase 2 con allentamento del lockdown, con questa semplice tabella si cerca di spiegare al cittadino medio cosa cambia realmente dal 4 maggio.

All’interno della regione dunque ci si potrà spostare oltre che per motivi di lavoro e di salute anche per le viste ai congiunti senza assembramenti.

Ovviamente per ogni dettaglio si rimanda al tasto completo che potete leggere o scaricare qui.

Si ricorda inoltre che la Regione Lombardia in autonomia potrà adottare misure più stringenti.

Tutti i diritti riservati ©

18 Commenti

  • Alex ha detto:

    Serve ancora l’autocertificazione per gli spostamenti di comprovata necessità. Come è possibile fare sport individuali? Come posso spostarmi in altro comunque per andare al supermercato o discount?
    Ecc ecc.
    In pratica per gli spostamenti privati non è cambiato quasi nulla. Le forze dell’ordine possono continuare a sanzionare come prima.
    W la libertà e la democrazia

    • Andrea ha detto:

      Esattamente tutto come prima, si aggiunge solo lo spostamento per trovare i familiari (quindi ennesimo nuovo modulo autocertificazione)…sport individuali io interpreto si può fare una corsa o giro in bici partendo da casa (non puoi andare in macchina in un altro paese e poi fare sport)….non è chiaro però se in bici/a piedi facendo sport si possa uscire dal comune dove mi trovo…..a sensazione direi di no, ma la cosa non è chiara.

  • Alberto ha detto:

    Continua lo stato di dittatura poliziesca, e noi pecore (io per primo) accettiamo tutto senza rialzare la testa.

  • Adelina ha detto:

    Non ho capito se dal mio comune fiorano al serio posso per esempio andare ad Albino, se ci vuole autocertificazione o no….

  • Andrea ha detto:

    Si serve autocertificazione, esattamente come ad oggi.
    Si aggiunge la possibilità di andare a trovare familiari su autocertificazione, che sarà revisionata a breve penso.

  • Walter ha detto:

    Non è chiaro se si può andare nei boschi a fare legna o per escursione.

    Come mai è vietato andare in Chiesa, stando separati (le Chiese sono grandi ed alte e quindi meglio che in palestra..) e invece si potrà andare in palestra e piscina?

    Che significato ha assistere in 15 persone ad un finerale (perchè non 20? ihihi danno i numeri..

    • Fedele ateo ha detto:

      Azz bel probblema?! Fai così, inginocchiati in qualunque posto di casa tua e prega.
      Anche così é ok!
      Per l’obolo, metti tutto dentro un vaso e poi al momento debito, versarai.

    • Mario ha detto:

      Perchè la canzone originale dell’Isola del Tesoro” ne prevedeva solo 15, non uno di più.
      «Quindici uomini sulla cassa del morto,
      yo-ho-ho, e una bottiglia di rum per conforto!
      Riguardo al rum qualcuno ne ha scolato ben più di una bottiglia, comunque abbiamo capito dove vanno a documentarsi gli esperti della varie commissioni che partoriscono queste idee a dir poco assurde… al cinema !!!

  • Uno qualunque ha detto:

    Lasciano sempre molta incertezza così nel dubbio posso sanzionare. Il conto di tutte le fantastiche promesse qualcuno lo deve pur pagare. Mia moglie ha potuto riaprire il negozio ma i clienti, specialmente dei comuni vicini, non si capisce se possono andarci. Per i piccoli comuni dell’alta valle seriana questo è un problema, già è difficile sopravvivere se poi viene ridotto drasticamente il bacino d’utenza è insostenibile.
    Pretendono di far ripartire il commercio solo con l’offerta, ma senza domanda non esiste nessun commercio.
    Grazie a tutti i nostri fantastici politici che dopo averci fatto morire di virus provano a farci morire di fame.

  • Fabrizio ha detto:

    È possibile sapere da persona qualificata se potrò andare, a piedi o in bicicletta fuori dal paese, sulla pista ciclabile o meno senza autocertificazione e senza mascherina?

    • Alex ha detto:

      L’autocertificazione servirà ancora e ci si può spostare solo per comprovata necessità . Il decreto in quella parte è rimasto uguale a prima. Per questo non si capisce nulla. In 10 km con la bici attraverso 4 o 5 comuni. Logicamente il giro in bici non è una necessità quindi fatti 2 conti.
      L’incertezza regna sovrana

  • X ha detto:

    Ciò vuol dire che a fine Giugno/Luglio, potremmo andare ha fare una bella grossa X per il Referendum VOLENDO, no?!

  • ???? ha detto:

    Boh mi sa che la tabella qui, ha fallito!

  • max ha detto:

    chi ha una seconda casa al’interno della regione può andarci?

  • Chiara ha detto:

    Scusate non ho capito se si può o no uscire dal proprio comune per la spesa . Quale autocertificazione bisogna usare ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Dura la posizione della Chiesa in merito al DPCM del...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!