info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Gandino, a 85 anni nonna Andreina ha sconfitto il Coronavirus
Cronaca, GANDINO Val Gandino

Gandino, a 85 anni nonna Andreina ha sconfitto il Coronavirus

La lettera della nipote Arianna all'amata nonna Andreina che a 85 anni ha sconfitto il Coronavirus.

Le storie di vittoria contro il tremendo virus che in Val Seriana si è portato via un’intera generazione sono spesso affidate a figli e nipoti che con entusiasmo hanno vissuto la grande gioia del ritorno a casa di genitori e nonni.

Oggi vi raccontiamo, attraverso le parole della nipote, la storia di Andreina Suardi di Gandino che a 85 anni ha sconfitto il Coronavirus.

La lettera della nipote Arianna all’amata nonna che ha sconfitto il Coronavirus

Mi chiamo Arianna Castelli e vi voglio raccontare la battaglia che ha vinto la mia nonna di quasi 85 anni.

È partito tutto all’inizio di marzo con i primi sintomi che il medico aveva attribuito ad un’influenza normale. Noi eravamo abbastanza preoccupati perché la mia nonna è diabetica soffre di ipertensione e anche di insufficienza renale, ma sembrava che quest’influenza l’avesse superata dopo 3/4 giorni infatti la febbre non l’aveva più. Lei però si sentiva sempre stanca: appena si muoveva aveva l’affanno così abbiamo chiesto al suo medico di base di farle una visita di controllo. Il medico ancora una volta ci rassicurò dicendoci che era guarita e che si sentiva così stanca per l’età e per i problemini fisici che aveva. 

A distanza di 15 ore dalla visita mia nonna però non si svegliava più e, nonostante la chiamavamo, non reagiva e aveva un brutto rantolo. Spaventati abbiamo chiamato l’ambulanza che, visto subito la gravità della situazione, l’ha portata in ospedale di Piario. Ovviamente non abbiamo potuto accompagnarla e, come tutti gli altri parenti, ci tenevano aggiornati loro. Dalla 6 di mattina abbiamo avuto sue notizie nel primo pomeriggio: la situazione era sempre più grave e ci dissero di aspettarsi una telefonata di morte.

Mia nonna è rimasta due giorni in Pronto soccorso proprio per essere monitorata meglio è così è arrivato anche l’esito del tampone ed era positiva al COVID-19 che le aveva provocato una polmonite bilaterale e un insufficienza cardiaca. Ma mia nonna non ha mai mollato e dopo 3 giorni gli stessi medici ci dissero di essere meravigliati di come avesse reagito!

Giorno per giorno migliorava sempre di più, al punto che dopo 10 giorni è stata dimessa, ad oggi abbiamo avuto l’esito dei due tamponi che hanno dato conferma della sua guarigione. Mia nonna ha vinto. Questo maledetto virus non ha avuto la meglio su di lei! Non mollate mai ne usciremo vincitori.

Nella foto Arianna neonata e la nonna

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Con l'avvio della fase 2 in alcuni paesi della Val...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!