info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Reiventarsi nel lockdown, a Leffe si produce il dispensatore di particole anticovid
Cronaca, LEFFE Val Gandino

Reiventarsi nel lockdown, a Leffe si produce il dispensatore di particole anticovid

Alla Ecumenicus di Leffe si produce il primo dispensatore di particole anticovid in Italia. Presto arriverà anche in America.

Un’azienda di famiglia che si rinnova per far fronte alla crisi economica conseguente al lockdown: è quanto succede a Leffe, alla Ecumenicus di Sergio Secchi, realtà specializzata nel mercato ecclesiastico e nella produzione di arazzi, paramenti e vesti tra cui casule e stole.

L’azienda, dopo trent’anni di attività, è riuscita ancora a reinventarsi progettando un dispensatore di particole anticovid che permette al prete di distribuire la comunione eucaristica senza toccarla.

Non c’è da stupirsi che questa invenzione sia stata progettata dal signor Sergio, che negli anni di lavoro si è costantemente rinnovato cercando di produrre articoli innovativi per il mercato come, all’inizio, la cera liquida, poi i quadretti a incisione fino agli arazzi realizzati tutt’oggi per circa 250 clienti in tutta Europa e in America. Fino al distributore di particole già utilizzato nelle scorse settimane da diversi preti.

Contro la crisi la necessità di reinventarsi

“Nel periodo di pandemia – spiega Secchi – continuavo a pensare a cosa potevo fare. Così, anche grazie al suggerimento di alcuni preti, ho avuto l’intuizione: proviamo a realizzare un dispensatore conforme alle norme vigenti”.

“Prima di brevettare il modello che abbiamo messo sul mercato – spiega Michela, figlia e braccio destro di Sergio – abbiamo fatto diversi tentativi fino a questo definitivo che risulta sia bello esteticamente che pratico”.

In questo modo dunque il prete può distribuire le particole facendole “cadere” nelle mani del fedele dal dispensatore senza toccarle. 

Il dispensatore ha già raggiunto alcune parrocchie di Ferrara e Roma oltre a ad alcune della bergamasca e questa settimana sarà spedito anche in America.

“Ci auguriamo – concludono Sergio e Michela – che questo oggetto possa andare incontro alle esigenze dei preti che ad oggi si trovano obbligati a distribuire le particole con guanti o pinzette”.

La Ecumenicus oggi conta 7 dipendenti nella storica sede a Leffe dove, con materiali di alta qualità, vengono realizzati dall’inizio alla fine tutti i prodotti che possono anche essere personalizzati e dunque, unici. 

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

  • MARCHI MARCELLO ha detto:

    La Vs “invenzione” in questo periodo di pandemia e di tanta “paura” anche nel ricevere la Comunione, sarà sicuramente una soluzione apprezzata da molti. Chiedo se è possibile avere qualche info. Sarà mia cura concordare con il Parroco per l’acquisto della Pisside. ringrazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
MES: a Bergamo fino a 500 milioni, risorse importanti per...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!