info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Pazienti Covid a Cremona: l’azienda smentisce l’infermiere e il post viene rimosso
Cronaca

Pazienti Covid a Cremona: l’azienda smentisce l’infermiere e il post viene rimosso

Pazienti Covid a Cremona: l'azienda smentisce l'infermiere "situazione stabile". Il post viene rimosso.

Dopo il post dell’infermiere di Cremona che ha fatto il giro del web, l’azienda ospedaliera ha replicato con una smentita e nel frattempo il post dell’operatore sanitario è stato rimosso dalla sua bacheca Facebook.

Situazione stabile, la smentita dell’ospedale

“Nulla di nuovo da aggiungere alle dichiarazioni rilasciate dei giorni scorsi rispetto alla situazione ricoveri Covid -19 all’Ospedale di Cremona. Una situazione che è sempre stata condivisa con la stampa e resa pubblica – ha dichiarato Rosario Canino, Direttore Sanitario ASST di Cremona”.

“Attualmente in ospedale abbiamo dieci pazienti ricoverati, due in pneumologia (uno in ventilazione non invasiva) e otto alle malattie infettive – spiega Canino -. I ricoveri degli ultimi giorni, nella maggior parte dei casi, hanno una stretta correlazione con il focolaio di Viadana. Mentre la nostra Terapia Intensiva è Covid Free già da qualche settimana”.

“Ciò detto – conclude Canino – è fondamentale mantenere alta l’attenzione, troppa gente si è già tolta la mascherina o continua a tenerla sul collo. Le misure di prevenzione vanno rispettate con rigore perché sono un’arma di certa efficacia”.

Tutti i diritti riservati ©

2 Commenti

  • Glauco ha detto:

    Si dovrebbe vergognare, VERGOGNARE, se ne fosse capace, chi in una situazione di gravissima emergenza democratica come quella che ci è stata imposta e sta per essere prorogata, alimenta ulteriormente la paura di una popolazione in buona fede che crede a tutto quanto viene strumentalizzato dai media perchè è ignorante dei fatti accertati: questo virus ha una mortalità bassissima certificata ufficialmente ormai da tutti gli enti preposti, ed è un pericolo esclusivamente per determinate fasce a rischio che, queste sì, andrebbero tutelate adeguatamente. E’ ora che le cose vengano dette così come stanno, questa situazione è intenzionale: si sta volutamente cambiando il sistema di vita dei popoli, si sta andando verso un sistema che si libera dei diritti delle persone perchè sono un impiccio al profitto ed al potere di pochi, si stanno implementando tecnologie dannose per la salute come il 5G, indispensabile a far girare questo nuovo mondo; arriva l’intelligenza artificiale, che lascierà a casa milioni e poi miliardi di lavoratori; e la lista è ancora molto lunga: nanotecnologie, biotecnologie avanzatissime, sensori iperspettrali, criptovaluta… ” non c’è libertà possibile per una comunità che non possegga gli strumenti per smascherare la menzogna “. Un popolo pigro ed ignorante come si sta rivelando quello italiano non avrebbe nemmeno bisogno che lo si terrificasse ad ogni pie’ sospinto, ha già ceduto tutta la sua dignità. Chi ancora diffondendo terrore gratuito fa’ il gioco di chi ci vuole schiavi si deve solo vergognare, ammesso che gli resti un po di decenza, di fare il gioco di chi ci mente e ci vuole schiavi. W I CITTADINI CHE SI OPPONGONO A QUESTA MESSINSCENA CRIMINALE, W LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA.

    • Annus ha detto:

      Ne riparliamo dopo il prossimo inverno. Se ha ragione lei, tanto di cappello; nel frattempo non ci nebulizzi i coglioni con tante cazzate messe insieme. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Il post dell'infermiere di Cremona: "Ancora pazienti gravi, non facciamo...